ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Canale di Suez: traffico marittimo a pieno regime, smaltite le code

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Traffico nel Canale di Suez
Traffico nel Canale di Suez   -   Diritti d'autore  TAREK WAJEH/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La situazione si è sbloccata, così come la portacontainer da 200mila tonnellate Ever Given che, incagliata nel Canale di Suez, aveva impedito il traffico lungo la rotta commerciale.
Tutte le navi, bloccate a causa dell'incidente, hanno infatti attraversato il canale: si tratta di più di 420 imbarcazioni - costrette ad attendere per diversi giorni - con circa 26 milioni di tonnellate a bordo, ha annunciato in queste ore l'autorità locale.

Secondo la Suez Canal Authority sono 85 le navi pronte a percorrere la rotta nei due sensi nel corso della giornata di sabato, ponendo così fine all'arretrato di spedizioni accumulato durante la crisi. Tra queste, le ultime 61 rimaste in coda quando la nave portacontainer è stata dislocata.

La Ever Given si era schiantata contro una sponda di un tratto a corsia unica del canale a circa 6 chilometri (3,7 miglia) a nord dell'ingresso meridionale, vicino alla città di Suez.
Il blocco della via d'acqua ha costretto alcune navi a prendere il lungo percorso alternativo intorno al Capo di Buona Speranza, sulla punta meridionale dell'Africa: una deviazione di 5.000 chilometri (3.100 miglia), che costa alle compagnie centinaia di migliaia di dollari in carburante e costi vari. Altre hanno aspettato sul posto che la portacontainer venisse disincagliata.