ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Brasile, annullate le condanne all'ex presidente Lula: potrà sfidare Bolsonaro nel 2022

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Agenzie internazionali
euronews_icons_loading
Brasile, annullate le condanne all'ex presidente Lula: potrà sfidare Bolsonaro nel 2022
Diritti d'autore  Andrew Medichini/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il ritorno di Luiz Inácio Lula da Silva, per tutti semplicemente Lula.

Il giudice della Corte Suprema brasiliana, Edson Fachin, ha cancellato le condanne nei confronti dell'ex presidente, subite per corruzione - anche per il caso in cui è coinvolta l'azienda petrolifera di stato Petrobras - emesse dal Tribunale Federale di Curitiba, in quanto non avrebbe giurisdizione per quei processi, che andrebbero rifatti a Brasilia.

Lula recupera così i suoi diritti politici e torna eleggibile: si tratta di una sentenza che alcuni analisti hanno descritto come una bomba politica.
Significa, infatti, che Lula - 75 anni, presidente del Brasile per 8 anni, dal 2003 al 2011 - quasi certamente sfiderà Jair Bolsonaro, nelle elezioni dell'anno prossimo.

Esteban Felix/AP
Una foto del 2007: l'allora presidente brasiliano Lula a colloquio con il presidente del Nicaragua Daniel Ortega.Esteban Felix/AP

Bolsonaro: "Un giudice di parte"

Lo stesso Bolsonaro ha accusato il giudice Fachin, che ha annullato le condanne di Lula, di essere di parte e di avere forti legami con il Partito dei Lavoratori dello stesso Lula.

In seguito alle condanne, Lula è entrato in carcere a Curitiba il 7 aprile 2018 e ne è uscito un anno e mezzo dopo, nel novembre del 2019, dopo una sentenza della Corte Suprema brasiliana.

Una notizia - l'annullamento delle condanne di Lula - che che ha fatto il giro del mondo e del Sudamerica in particolare: il presidente argentino Alberto Fernández ha twittato: "Giustizia è stata fatta".

Brasiliani divisi su Lula

Alla notizia di Lula scagionato, tra i brasiliani, però, ci sono stati pareri contrastanti.

L'impiegata di banca Andrea Bondim:
"È una buona notizia che arriva al momento giusto, perché la situazione politica del paese è terribile, drammatica".

AP Photo
"Finalmente una buona notizia".AP Photo

Antonio Freire, guardia giurata:
"Se tornasse a candidarsi lo sosterrei, perché Lula ha le capacità per essere un buon presidente, è giò stato un buon presidente".

AP Photo
"Lula è un buon presidente".AP Photo

Interviene un ragazzo che indossa la maglia del Corinthians, contrario a Lula:
"Non mi fiderei di un politico che è già stato arrestato per corruzione e non credo che Lula sia la persona giusta per guidare il nostro paese".

AP Photo
"Non mi fido più".AP Photo

➡️ Per saperne di più: Lula fu condannato per motivi politici?