ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Battaglia legale sul decreto del coprifuoco in Olanda

euronews_icons_loading
Battaglia legale sul decreto del coprifuoco in Olanda
Diritti d'autore  Peter Dejong/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Coprifuoco sì, coprifuoco no. Una corte d'appello olandese ha rovesciato questo martedì sera la decisione presa dal Tribunale amministrativo dell'Aja in mattinata, che aveva sospeso il coprifuoco dalle 21 alle 4.30 del mattino, imposto a causa della crisi sanitaria dal 23 gennaio e prolungato pochi giorni fa fino al 3 marzo. Il caso era stato portato avanti da un gruppo noto come Virus Truth Foundation.

Il coprifuoco nel Paese era stato stabilito sulla base di una legge di emergenza, che prevede che un esecutivo possa introdurre regole emergenziali senza consultare il Senato e la Camera dei rappresentanti.

"Il coprifuoco è un mezzo, non è un obiettivo. Non lo sottolineerò mai abbastanza", ha dichiarato in serata il premier Mark Rutte. "L'obiettivo è quello di tenere sotto controllo il virus, in modo da poter riconquistare tutte le nostre libertà. Questo è il motivo per cui è stato introdotto il coprifuoco e questo non è cambiato oggi".

Le ragioni del Tribunale dell'Aja

Poche ore prima, come già detto, un tribunale della città, sede di parlamento e governo, aveva giustificato così la scelta di sospendere la misura restrittiva: "Il coprifuoco si fonda su una legge per casi molto urgenti, come il crollo di una diga per esempio, ovvero per questioni in cui il governo non può consultare prima il parlamento per elaborare una legge. Il coprifuoco era già stato discusso. Era stato persino discusso alla Camera, quindi non c'è alcuna urgenza. La corte ha ritenuto che vi sia una pandemia. Che c'è un virus che muta e una pressione significativa sulle strutture dell'assistenza sanitaria. È un momento di grande preoccupazione e decisioni difficili. Ma anche e soprattutto misure drastiche, come il coprifuoco, devono essere giustificate da precisi riferimenti di legge ": ha spiegato il portavoce del tribunale dell'Aja Gert-Mark Smelt.

I gravi disordini olandesi

Com'è noto nei Paesi Bassi ci sono stati gravi disordini di piazza contro il coprifuoco. Nei giorni scorsi erano state arrestate centinaia di persone con tafferugli fra agenti e dimostranti, vetrine distrutte e saccheggi di vario tipo. Negazionismo ed esasperazione si sono fusi anche in altre piazze europee dopo mesi di coprifuoco e lockdown più o meno duri. Intanto il governo olandese ha presentato subito ricorso contro la sentenza e la decisione dovrà essere immediatamente riesaminata.