ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In arrivo a Natale il vaccino anti-Covid nell'UE

euronews_icons_loading
In arrivo a Natale il vaccino anti-Covid nell'UE
Diritti d'autore  Matthias Schrader/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il vaccino anti Covid-19 dovrà essere il dono sotto l'albero all'Europa unita. L'Ema, l'agenzia europea per i medicinali, ha deciso di accelerare ancora l'iter di approvazione del prodotto brevettato da Pfizer-BioNTech, la cui somministrazione è già partita in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Il via libera dovrebbe essere dato il 21 dicembre. A quel punto ci vorrà qualche giorno perché i vertici europei e i leader nazionali esaminino la documentazione e facciano partire la vaccinazione.

La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ha ribadito davanti all'europarlamento la necessità e la forte valenza simbolica di un avvio congiunto nei Paesi membri in un giorno stabilito prima della fine dell'anno. Verranno convocati prioritariamente medici, infermieri e cittadini più anziani con patologie croniche. La vera e propria vaccinazione di massa partirà con il nuovo anno.

La Germania, con oltre 950 morti in 24 ore, ha toccato il record di vittime da inizio pandemia. Ha deciso in emergenza di chiudere scuole e attività commerciali non essenziali dal 16 dicembre al 10 gennaio. La patria di BioNTech scalpita per anticipare il più possibile l'immunizzazione dei suoi cittadini perchè è il Paese dell'Unione più pronto a partire in termini di organizzazione. Sono stati già predisposti in tempi record arene, grandi magazzini e centri sportivi, per accogliere in maniera ordinata la popolazione, ed individuate le strutture per la conservazione del vaccino che deve avvenire a -80 gradi, temperatura di non facile gestione.

In Francia il primo ministro Jean Castex ha parlato di un milione di persone da vaccinare nella prima fase e subito dopo altri 14 milioni entro entro la primavera. Il tempo previsto tra la prima dose e il richiamo è di 21 giorni.

In Italia il vaccino Pfizer-BioNTech, che verrà somministrato in padiglioni a forma di primula appositamente disegnati dall'archistar Stefano Boeri, arriverà in un milione e 800 mila dosi per l'avvio della campagna; ne seguiranno due milioni nel giro di alcune settimane. In queste ore verranno decise le ulteriori misure restrittive anti-contagio. L'orientamento del governo è di imporre la zona rossa nei giorni festivi e prefestivi tra il 24 dicembre e il 3 gennaio.