ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia, aumento dei contagi: parte la campagna di vaccinazione

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Russia, avanzata Covid
Russia, avanzata Covid   -   Diritti d'autore  KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

In Russia tutto corre veloce: il virus, che non si ferma e sfonda la soglia dei 28mila nuovi casi confermati con il più alto picco giornaliero di decessi, pari a 589 mercoledì; la risposta delle autorità che hanno annunciato una campagna vaccinale di massa con 2 milioni di dosi del vaccino Sputnik V, pronte per l'uso nei prossimi giorni.
Una decisione - quella di iniziare le vaccinazioni - che brucia qualche tappa, alla luce del fatto che la sperimentazione non è stata ancora completata.
Ma con 2 milioni e 400mila di infezioni - quarto Paese al mondo per casi positivi - la Russia sta sovraccaricando il suo sistema sanitario.

Dice Rinat Rakhimov, medico capo del reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Ekaterinburg: "C'è molto lavoro. Gli operatori sanitari hanno bisogno di un gran numero di tute protettive. La situazione è critica".

Le vaccinazioni sono iniziate. Tra i primi a cui è stato somministrato Sputnik V figurano gli uomini della Marina militare di San Pietroburgo.

Uno studio avanzato tra 40.000 volontari è stato annunciato due settimane fa.

Il Paese è stato travolto da una rapida recrudescenza dell'epidemia in autunno, con un numero di infezioni e di decessi confermati di Covid-19 che ha raggiunto regolarmente nuovi massimi e che supera in modo significativo quelli registrati in primavera.

Le autorità del Paese hanno resistito all'imposizione di una seconda serrata nazionale o di un'ampia chiusura delle imprese.

Le restrizioni relative ai virus variano da regione a regione, ma sono in gran parte miti.