EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Isolati per Covid? L'assistenza è a domicilio

Le squadre multidisciplinari che portano assistenza ai pazienti Covid in Portogallo
Le squadre multidisciplinari che portano assistenza ai pazienti Covid in Portogallo Diritti d'autore LUSA
Diritti d'autore LUSA
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Con la tuta, i guanti e gli occhiali. Squadre di infermieri, operatori sociali e della protezione civile portano assistenza in Portogallo ai pazienti isolati per Covid. Il loro obiettivo? Rispondere ai bisogni medici, ma anche socio-economici delle persone in difficoltà

PUBBLICITÀ

Con la tuta, i guanti e gli occhiali. Sono i gruppi d'intervento che in Portogallo portano assistenza ai pazienti Covid, costretti alla quarantena dalla loro positività. Otto le squadre multidisciplinari da luglio operative a Sintra, seconda città del Paese per numero di casi dopo la capitale Lisbona. 

LUSA
Le squadre multidisciplinari in visita a un paziente Covid a Sintra, in PortogalloLUSA

Lo scopo: una diagnosi dei bisogni medici e socio-economici delle persone in difficoltà

Oggi sono in visita dal figlio quattordicenne di Cesaltina. "Fa un po' paura veder sbarcare queste persone, bardate così - dice la donna -. Siamo però costretti a restare in casa e non c'è quindi alternativa. Sappiamo bene che per contrastare il virus dobbiamo adottare queste precauzioni". 

A spiegare logica e scopi di questi interventi è l'infermiere Luís Cruz. "La nostra squadra - dice - è composta da infermieri, operatori sociali, agenti di polizia e dipendenti della protezione civile. Il nostro compito principale è valutare non solo il quadro clinico, ma anche quello socio-economico dei pazienti a cui rendiamo visita". 

LUSA
Dal bilancio effettuato sul campo dipende poi la natura dei successivi interventiLUSA

Dopo la diagnosi l'intervento: da medicinali e cibo, a una nuova sistemazione

Dal bilancio sul campo dipendono poi i successivi interventi: approvvigionamento in medicine, sistemazione in alloggi alternativi, o addirittura, come già accaduto per centinaia di casi, semplice fornitura di cibo. Circa 7.000, nel complesso, le persone a cui queste squadre hanno finora portato assistenza. 

Risorse addizionali per questo articolo • LUSA

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brasile, Bolsonaro accusato di aver falsificato le certificazioni Covid

Germania, farmacie sospettate di rivendere il farmaco anti-Covid in Russia e Ucraina

Rishi Sunak si scusa con le famiglie delle vittime del Covid-19 davanti alla commissione d'inchiesta