ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il miglior panettone del mondo

euronews_icons_loading
Il miglior panettone del mondo
Diritti d'autore  AP screenshot
Dimensioni di testo Aa Aa

Con del cioccolato speziato o della gustosa crema di pistacchio? Profumo di rhum o no? Il panettone può essere come volete, o quasi, anzi forse no. Nei giorni scorsi a Roma un panel di severissimi giudici si è riunito per scegliere il miglior panettone del mondo. E nel mondo tutti sanno che il panettone è un'antica tradizione milanese e insomma, chi innova può essere fiero del proprio coraggio e chi segue la tradizione deve essere perfetto.

"Quello che andiamo a cercare nel panettone classico... ci sono diversi criteri di valutazione a partire dal colore, dal taglio, dalla cottura, ma anche dal gusto, da cui si capiscono le materie prime nobili usate dal pasticciere", dice Roberto Lestani, presidente di giuria oltre che della Federazione Internazionale degli chef pasticcieri, gelatai e cioccolatai.

Un panettone tradizionale di solito pesa suppergiù un kilo e si vende intorno ai 25 euro. Il che significa che insomma, quello che trovate al supermercato non è davvero un vero panettone. Diciamo che quello vero , fatto artigianalmente da un pasticciere, sprigiona come minimo un bel profumo di burro fresco, molto più di quello industriale. È il motivo per cui i giurati hanno anche annusato molto, proprio per valutare gli ingredienti.

E a questo punto vorrete sapere chi è, il miglior creatore di panettoni del mondo: il più felice è sembrato Francesco Luni, di Padova, in famiglia fanno panettoni da tre generazioni e lui ha dedicato il premio al padre, scomparso da poco. Insieme a Ruggero Carli di Badia Polesine ha vinto nella categoria "tradizionale". Maria Principessa vince la categoria "decorato" e Pasquale Pesce e Luca Borgioli si aggiudicano il premio nella categoria "innovativo".