EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Navalny fuori pericolo. Su Instagram scrive: "Respiro da solo e mi mancate"

Navalny fuori pericolo. Su Instagram scrive: "Respiro da solo e mi mancate"
Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Debora Gandini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Navalny fuori pericolo. Su Instagram pubblica una foto e scrive: "Respiro da solo e mi mancate". L'oppositore numero uno di Putin è sempre ricoverato a Berlino dopo essere stato avvelenato con un pericoloso agente nervino. Ora i suoi sostenitori lo aspettano di nuovo in Russia.

PUBBLICITÀ

Alexei Navalny torna a parlare. O meglio si mostra in foto. per la prima volta dall’avvelenamento del 20 agosto. Il principale oppositore del presidente russo Vladimir Putin, ha fatto sapere con un messaggio di respirare da solo, senza l’aiuto di macchinari.

I medici dell’ospedale di Berlino che lo stanno curando hanno annunciato che il famoso blogger sta meglio. Su Instagram provato ma sorridente e combattivo, come è sempre stato, Navalny, si è rivolto a tutti i suoi sostenitori lanciando un messaggio di incoraggiamento: “Mi mancate – ha scritto il blogger dissidente – Non riesco ancora a fare quasi niente ma sono riuscito a respirare da solo per tutto il giorno. Non ho usato alcun aiuto esterno, nemmeno la più semplice valvola. “

euronews
Navalnyeuronews

Navalny avvelenato con il novichok

Dopo aver parlato con un magistrato di quanto gli è accaduto, ha espresso la volontà di voler tornare in Russia non appena si sarà ripreso del tutto. Intanto il del portavoce del governo tedesco Steffen Seiber ha reso noto gli esiti delle analisi condotte dai laboratori in Svezia e Francia. Esiti che hanno confermato come Navalny sia stato avvelenato con il pericoloso agente nervino, il novichok, sviluppato dalla Russia tra gli anni Ottanta e Novanta e già usato in passato per avvelenare gli oppositori del capo del Cremlino. presidente russo Vladimir Putin.

I campioni prelevati a Navalny sono stati inoltre inviati per i test di laboratorio anche all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche che ha sede a L’Aia, nei Paesi Bassi. Intanto dal Cremlino nessun commento. Mentre i sostenitori di Navalny attendono il loro leader che anni si batte contro corruzione e criminalità in Russia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania

Russia: primo insediamento Putin dopo invasione Ucraina, presenti i rappresentanti di 6 Paesi Ue

Berlino: enorme incendio in una fabbrica, cittadini allertati tramite app