ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"Illegale la legge di Orban contro le ONG"

euronews_icons_loading
"Illegale la legge di Orban contro le ONG"
Diritti d'autore  Geert Vanden Wijngaert/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

"Misura discriminatoria e ingiustificata"

"Discriminatoria e ingiustificata" nei confronti delle organizzazioni stesse e dei loro finanziatori. La Corte di giustizia UE accoglie il ricorso della Commissione Europea e bolla la legge ungherese contro il finanziamento estero delle ONG come "non conforme al diritto dell'Unione".

Qui il comunicato stampa con le motivazioni della Corte di Giustizia Europea

Markus Schreiber/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved

Budapest: "L'obiettivo è difendere gli interessi nazionali"

Scopo dichiarato della legge, introdotta nel 2017, è difendere gli interessi nazionali ungheresi, garantendo più trasparenza nel finanziamento delle ONG - tra l'altro impegnate nel lavoro coi migranti - e così favorire il contrasto a terrorismo e riciclaggio di denaro sporco.

Al centro della controversia, soprattutto l'obbligo di registrarsi come soggetti "finanziati dall'estero", imposto a tutte le organizzazioni che percepiscano donazioni in capitali stranieri, per un valore superiore ai 21.000 euro annui. Controverso anche l'obbligo di dichiarare tutti i finanziatori stranieri, che elargiscano finanziamenti al di sopra dei 1.400 euro.

Darko Vojinovic/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.
Un manifesto del governo unghereseDarko Vojinovic/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.

Soros nel mirino del governo ungherese: "Vuole trasformarci in terra di immigrazione"

Le autorità ungheresi non hanno tuttavia fatto mistero di voler così anche colpire le ONG finanziate da George Soros, il filantropo e attivista per i diritti umani, accusato dal premier Victor Orban di voler trasformare l'Ungheria in una terra di immigrazione e di voler interferire sugli equilibri politici nazionali. Argomentazioni respinte dalla Corte di Giustizia UE, che nella sua motivazione ha invece bollato le restrizioni di Budapest come in contraddizione con libertà di associazione, libera circolazione dei capitali e diritto al rispetto della vita privata.

Ferdinand Ostrop/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
Il filantropo e miliardario, sostenitore di cause umanitarie, George SorosFerdinand Ostrop/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.