ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Riprende lo shopping transfrontaliero

euronews_icons_loading
Riprende lo shopping transfrontaliero
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

In un tram affollato, i primi francesi sono arrivati ​​iin Germania da Strasburgo per fare scorta di prodotti "più economici" dopo che molte nazioni europee hanno riaperto i loro confini lunedì.

Dice una signora: "Sono venuta a Kehl per fare un po 'di shopping, per ottenere le mie vitamine che non riesco a trovare in Francia e che sono più economiche qui."

Un uomo aggiunge: "Siamo tutti abituati alle persone provenienti da Kehl e alle persone provenienti da Strasburgo, per andare da una parte o dall'altra. Quindi non abbiamo capito questa chiusura del confine. È piacevole tornare qui."

Anche gli acquirenti svizzeri tornano nella città tedesca di Costanza dopo la riapertura del confine.

Peter Herrmann, direttore del centro commerciale Lago: "Oggi non vediamo l'ora. Dal punto di vista economico, è molto importante che i visitatori svizzeri possano tornare da noi, ciò rappresenta circa il 30-35 percento delle vendite".

MENEN, BELGIO

I clienti francesi erano molto ansiosi di poter acquistare nuovamente prodotti a base di tabacco più economici in Belgio. C'erano code fuori dai negozi.

Dicono due clienti francesi: “Questo costa 95 euro in Francia. Qui 60 euro e questo costa 13 euro in Francia e qui 5 euro e 70 centesimi. "La Francia si precipita nella città di confine tedesca per fare scorta di prodotti "più economici".

Questa mattina alle 0815 ora locale, il confine franco-belga è stato riaperto.

Solo la polizia ha delle riserve sulla rinnovata apertura delle frontiere perché il tasso di criminalità transfrontaliera che era diminuito in modo sostanziale aumenterà sicuramente.