ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna: 10 giorni di lutto e piano di riapertura dal primo luglio. L'8 giugno riprende la Liga

euronews_icons_loading
Manifestazione VOX
Manifestazione VOX   -   Diritti d'autore  Manu Fernandez/AP.
Dimensioni di testo Aa Aa

Da Martedì Dieci giorni di lutto nazionale in Spagna per le vittime della pandemia di Covid-19. Per ritrovare un periodo di cordoglio così lungo bisogna risale alla Francia di Napoleone alla morte di George Washington.

Ma Madrid segna anche la via della riapertura dal primo luglio per salvare la stagione turistica.

"Invito pubblicamente tutti gli stabilimenti turistici, i bar, i ristoranti, le destinazioni balneari a prepararsi da oggi a riprendere l'attività dal mese di luglio - sono state le parole del Primo ministro Pedro Sanchez - A luglio riprenderà l'ingresso dei turisti stranieri in Spagna in condizioni di sicurezza. I turisti stranieri possono pianificare da ora le loro vacanze".

Il campionato di calcio spagnolo riprenderà a porte chiuse l'8 giugno. Ma a luglio potrebbero tornare anche i tifosi se la situazione lo permetterà.

"La settimana dell'8 giugno quando, se tutto andrà bene, inizierà la Fase 3 in gran parte della Spagna, sarà autorizzata la ripresa delle principali competizioni sportive e professionistiche. In particolare il campionato di calcio", ha detto il Presidente del governo spagnolo.

Nel sesto giorno che il numero delle vittime giornaliere con Covid-19 scende sotto i cento, Sanchez ricorda che l'allarme sanitario è ancora in vigore mentre cresce la protesta dell'opposizione contro la sua gestione della crisi.

Diverse migliaia di sostenitori del partito di estrema destra Vox si sono radunati a Madrid e in altre città della Spagna. I manifestanti hanno utilizzato auto e moto per rispettare il distanziamento sociale.