ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Gli animali riprendono il controllo del territorio

euronews_icons_loading
Gli animali riprendono il controllo del territorio
Diritti d'autore  free
Dimensioni di testo Aa Aa

In mezzo alle tante problematiche provocate dal coronavirus e dal confinamento, qualcuno ne ha approfittato. Siamo nella Savoia francese e qui gli animali hanno ripreso il controllo del territorio non più disturbati dalla presenza umana.

Siamo andati con una pattuglia della polizia forestale regionale per renderci conto di come sia cambiato il panorama in appena due mesi.

"Non è inusuale vedere animali scorazzare molto più liberi e tranquilli. Accade dall'inizio del confinamento".

Il ritorno alla normalità rischia di essere stressante per uomini e animali. Per adesso gli stessi ranger francesi si godono questa novità.

Degli ambienti più tranquilli e con una minore presenza umana forse sono qualcosa di positivo per specie come il riccio, un animale timido e notturno. Sono animali che sono stati messi sempre più a rischio dall'uomo e che adess cominciano a uscire più spesso come conferma una attivista britannica: "Se ci fossero persone a camminare attorno gli animali cercherebbero di evitarle. desso non c'è quasi nessuno di notte nei parchi. Adesso i ricci escono e vanno in luoghi dove non avrebbero mai potuto recarsi prima. Vanno di piùin gir alla ricerca di cibo e di altri esemplari";

Nel solo Regno Unito il numero di ricci era precipitato di un terzo dal 2000, secondo questa ONG ambientalista la colpa è delle attività umane. Nelle città le recinzioni fra giardini hanno impedito a questi animali di muoversi e molti sono morti di fame o perché uccisi sulle strade