ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia, quando riaprire le scuole? Per tanti è ancora troppo presto

euronews_icons_loading
Francia, quando riaprire le scuole? Per tanti è ancora troppo presto
Diritti d'autore  Christophe Ena/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Indossando la mascherina imposta dalla legge, il presidente francese Emmanuel Macron ha visitato un istituto scolastico a Poissy, nella regione dell'Île-de-France, rimasto attivo durante il blocco per accogliere i figli degli operatori socio sanitari.

A cinque giorni dalla data prevista per la ripresa delle lezioni, il Capo di Stato, accompagnato dal ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer, ha voluto rendersi conto di persona dei problemi connessi al ritorno tra i banchi, in tempi di pandemia.

Se riapre la scuola, finisce un periodo che per molti genitori non è stato semplice. "Non siamo insegnanti, all'inizio è stato difficile svolgere questo ruolo con la pedagogia giusta per nostra figlia, che è al suo primo anno di scuola elementare. Penso che debba tornare dal suo insegnante, che ha il giusto medico pedagogico", dice una madre.

Contrari alla riapertura in tempi ravvicinati, invece, sono i 316 tra sindaci - tra i quali la prima cittadina di Parigi, Anne Hidalgo - ed eletti, firmatari di una lettera aperta al presidente, con la quale si chiede di rinviare la data per la ripresa delle lezioni.

Philippe Bouyssou, sindaco di Ivry-Sur-Seine esprime il suo disappunto: "La data dell'11 maggio non è realistica", dice. "Nella migliore delle ipotesi potremmo essere nelle condizioni di riaprire qualche settore, ma non la scuola. Abbiamo solo il 40% del personale, con cui di solito gestiamo 28 istituti".

Per gli scolari francesi, da settimane in casa come i genitori, l'isolamento potrebbe ancora durare.