Covid-19: Spagna ottimista, fase 2 sarà calibrata per zona

Covid-19: Spagna ottimista, fase 2 sarà calibrata per zona
Diritti d'autore Manu Fernandez/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Di Cecilia Cacciotto
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I numeri del contagio hanno preso la via della discesa con insistenza in Spagna, tanto che si ipotizza di far uscire di casa gli over 65 a partire dal 9 maggio

PUBBLICITÀ

Il trend in discesa in Spagna sembra confermato, il numero dei morti nelle ultime 24 ore si attesta a 301 vittime e medici e autorità si dicono fiduciosi. Il direttore del'Unità di crisi del governo, Ferdinando Simon può affermare con fiducia:  "Si tratta di un calo drastico, giorno dopo giorno dovuto al confinamento, i pochi che restano sono dovuti probabilmente al ritardo nella registrazione e si trattava dei malati che sono stati trattati in casa". 

I casi di nuovi positivi sono oltre 1300, in totale la Spagna conta 211 mila contagiati di cui più della metà sono guariti.

La situazione sembra volgere al bello anche perché in diverse Comunità autonome  non hanno registrato nessun nuovo caso di ricovero in terapia intensiva.

Il governo spagnolo visti i dati incoraggianti intende allentare le misure di contenimento.  

Già questo lunedì 27 aprile, i divieti si sono allentati per ragazzini con età inferiore ai 14 anni, che possono uscire accompagnati da un familiare, ma mantenendo protezioni come mascherine e guanti e distanziamento sociale - la Spagna era l'unico Paese europeo dove fosse espressamente vietato far uscire di casa ii bambini - mentre il lunedì dopo Pasqua erano tornati in attività i settori non essenziali del Paese.

Il 9 maggio invece, sempre tenendo conto di uno scenario in netta progressione, l'idea del governo è quella di far uscire gli over 65.

La de-escalation, stando al Consiglio dei ministri di martedì, procederà a geometrie variabili a seconda della situazione delle varie zone. 

Il piano di riapertura sarà legato alla capacità delle Regioni di attivare unità di terapia intensiva, in caso di nuova escalation nella curva dei contagi.

Forse ancora presto per cantar vittoria, ma l'emergenza sanitaria sembra alle spalle, Emergenza che ha ridotto in ginocchio anche il Paese: la Spagna è stato il primo Paese in Europa per contagi e il secondo al mondo, dopo gli USA. E' invece il terzo paese per decessi, preceduto da Italia e seguito dalla Francia. Triste primato detenuto sempre dagli USA.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, incendio in un edificio a Valencia: individuati dieci corpi, non ci sarebbero altri dispersi

Dani Alves condannato a 4 anni e mezzo per stupro

Protesta degli agricoltori in Spagna: a Madrid 500 trattori e migliaia di persone in piazza