ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mancano lavoratori agricoli, l'Italia studia una sanatoria

euronews_icons_loading
Mancano lavoratori agricoli, l'Italia studia una sanatoria
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

La pandemia da coronavirus rischia di costare un prezzo altissimo all'intera filiera agroalimentare italiana, se non viene rapidamente risolto il problema della mancanza di manodopera. In gioco è il raccolto di intere stagioni, che in molte località non potrà avvenire proprio perché centinaia di migliaia di lavoratori stagionali sono bloccati a causa delle restrizioni di viaggio.

Sanatoria allo studio del governo

Una soluzione potrebbe venire dalla legalizzazione dei lavoratori stranieri privi di permesso di soggiorno: una ipotesi che è allo studio del ministero dell'Agricoltura, e che Luciana Lamorgese, responsabile dell'Interno, ha ribadito nell'audizione davanti alla Commissione Affari costituzionali della Camera, senza tuttavia fornire cifre. "Se sono in nero, sono numeri che nessuno può dire di conoscere ma sicuramente siamo notevolmente al di sotto dei 600.000", ha detto la ministra ai giornalisti.

Proposte di legge di iniziativa popolare

Di una possibile sanatoria se ne parla da tempo, e in parlamento giacciono proposte di legge di iniziativa popolare sostenute da Radicali italiani, Arci e Acli. E sull'emergenza manodopera in agricoltura da diverse settimane le associazioni dei produttori agricoli chiedono al governo un intervento capace di scongiurare il tracollo dell'intero settore.

Coldiretti: "A rischio il 40 per cento dei raccolti"

Il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini: "È dall'inizio del periodo del coronavirus che chiediamo un intervento urgente da parte del gvoerno per metterci nelle condizioni di non perdere il 40 per cento del raccolto ma che con la carenza di manodopera, piu di 200.000 persone che mancano, rischiamo di perdere".

Emersione anche per badanti e domestici?

Per la ministra Lamorgese l'operazione di emersione nel settore agricolo è un primo passo, e non è escluso un analogo intervento anche in altri settori, come quello del lavoro domestico. Intanto, il ministero ha disposto una proroga fino al 15 giugno dei permessi di soggiorno in scadenza, per evitare affollamenti negli uffici delle questure aperti al pubblico.

Gasparri (FI): "Una sciagura"

Critiche arrivano dall'opposizione di centrodestra. Maurizio Gasparri, esponente di Forza Italia, parla del progetto di sanatoria come di una "proposta sciagurata". Negatova la reazione anche della Lega, Il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari: “Il Movimento 5 Stelle si sta rimangiando tutto quello che ha fatto in 14 mesi con la Lega. Sull’immigrazione il governo vuole riportarci al caos".