ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: i numeri del contagio oggi in Spagna

euronews_icons_loading
Covid-19:  i numeri del contagio oggi in Spagna
Diritti d'autore  Manu Fernandez/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

L'andamento schizofrenico nella curva dei contagi in Spagna suggerisce cautela, questo mercoledì 15 aprile, si rileva ancora un calo nel numero dei morti 523 nelle ultime 24 ore, che portano a oltre 18.500 la cifra totale contro un aumento del 3% dei contagi per un totale di 177.600 casi positivi.Anche in Spagna aumentano i guariti più di 70.800.

Fernando Simon dell'Unità di crisi del governo sostiene che "Nelle ultime 24 ore sono state dimessi 3.346 pazienti. È una cifra che continua ad essere importante, che va su e giù ma aumenta di giorno in giorno, e speriamo che presto, anche con questo aumento dei casi associati al test sierologici in corso, il numero di persone guarite superi il numero di nuovi casi.

In Europa, il secondo paese più colpito dopo l'Italia in termini di vittime e contagi, la Spagna ha allentato questo lunedì il confinamento autorizzando la ripresa di alcune attività non strettamente necessarie, come i cantieri edili. Fermo restando il lockdown comunque.

Pedro Manuel Crespo lavora nel cantiere per il rinnovo dello stadio Santiago Bernabeu: "Qualcosa è cambiato. Si rispettano le distanze, indossiamo le mascherine, nella pausa pranzo non si formano i gruppi, cerchiamo di prenderla così insomma".

E Buno Vallesco Segura, capo cantiere conferma che "si dà a tutti i lavoratori le protezioni adeguate, le mascherine, c'è un bagno chimico che viene disinfettato ogni giorno e abbiamo le soluzione idro-alcoliche per le mani".

Sul fronte politico, mercoledì si è riunito il Congresso mentre il premier Pedro Sanchez terrà incontri bilaterali con le varie forze politiche per raggiungere un'ampia intesa sulle linee guida da intraprendere per portare la spagna fuori dalla crisi.

La prossima settimana il governo chiederà l'estensione fino al 10 maggio dello stato d'emergenza. Sarà la terza proroga decisa da Madrid.