ULTIM'ORA
This content is not available in your region

New York, in calo i morti da coronavirus

euronews_icons_loading
New York, in calo i morti da coronavirus
Diritti d'autore  Ted Shaffrey/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre a New York City i morti da coronavirus sono più 10.000, per la prima volta da una settimana i decessi giornalieri sono scesi sotto i 700. Un dato incoraggiante secondo il governatore dello Stato Andrew Cuomo che proprio per questo invita a non abbassare la guardia. "Se faccessimo stupidate vedremmo subito risalire i numeri. Il peggio potrebbe essere finito e forse è finito, a meno che non facciamo qualcosa di rischioso. Ricordiamoci che bastano due o tre giorni di comportamenti sbagliati per far risalire la curva dei morti".

E mentre crescono le pressioni degli ambienti economici per togliere il blocco ad alcune attività produttive, i governatori di sei Stati, tra cui quello di New York e il New Jersey, si sono detti pronti a lavorare insieme come per bypassare la Casa Bianca, provocando una stizzita reazione del presidente Trump: "Il presidente degli Stati Uniti comanda. Se non fossimo qui, per gli Stati, avremmo un problema mai visto prima in questo paese. Li abbiamo sostenuti, standogli dietro, li abbiamo più che sostenuti".

Trump ha poi negato di voler licenziare il virologo Anthony Fauci, il consulente che aveva criticato il ritardo con cui si è arrivati al blocco, e del quale era stata chiesta la rimozione da ambienti repubblicani.

Infine, un marinaio della USS.Theodore Roosevelt è morto dopo aver contratto il virus. Pochi giorni fa il comandante della portaerei statuntense era stato sollevato dall'incarico per aver definito insufficienti le misure adottate dalla Marina per prevenire i contagi.