ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il contagio avanza verso l'Europa dell'Est, è stato d'emergenza

euronews_icons_loading
An Albanian army vehicle patrols along Tirana's main boulevard. (Photo by Gent SHKULLAKU / AFP)
An Albanian army vehicle patrols along Tirana's main boulevard. (Photo by Gent SHKULLAKU / AFP)   -   Diritti d'autore  GENT SHKULLAKU/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

ALBANIA

L'Albania decreta 40 ore di coprifuoco per contrastare le violazioni alla quarantena imposta dopo l'arrivo di 120mila persone dall'Italia.

La fuga di ritorno degli albanesi ha provocato 76 casi e 2 morti al momento in un paese che non ha strutture per reggere un'emergenza come quella italiana.

UNGHERIA

Il governo ungherese sta cercando di estendere indefinitamente con un disegno di legge uno stato di emergenza correlato al coronavirus , nonché di introdurre pene detentive fino a cinque anni per coloro che diffondono informazioni false sulla pandemia.

Il primo ministro ungherese anti-migrazione, Viktor Orbán, è stato a lungo accusato di attacchi ala democrazia e i suoi critici, dice la Bbc, probabilmente descriveranno questa sua mossa come un tentativo di approfittare della crisi coronavirus per rafforzare la sua stretta sul potere.

GEORGIA

La Georgia ha dichiarato lo stato d'emergenza per un mese su tutto il territorio per contenere la diffusione del coronavirus e annunciato misure per regolamentare il prezzo dei beni alimentari e dei farmaci. "La situazione è grave e ci aspettiamo che peggiori", ha dichiarato la presidente georgiana Salomé Zourabichvili in un discorso televisivo alla nazione precisando però che nel Paese non sarà imposto il coprifuoco.

CROAZIA

Dopo la drammatica crescita del numero dei contagi da coronavirus registrata nelle ultime ore, da 128 a 168 in una decina di ore, il governo di Zagabria ha ordinato la totale soppressione per un mese dei trasporti pubblici in tutto il Paese.

L'ordinanza, che entra in vigore domani, prevede il divieto totale della circolazione dei tram e autobus nel trasporto urbano e l'interruzione per trenta giorni del traffico interurbano ferroviario e dei pullman, con la chiusura di tutte le stazioni dei treni e degli autobus.

I traghetti per le isole dalmate sono stati ridotti al minimo. Il traffico marittimo e' permesso ai mezzi di trasporto di approvvigionamenti e alle persone che vi hanno il domicilio per impedire l'arrivo dai centri urbani di coloro che vi hanno la casa di villeggiatura.

POLONIA

Stato di emergenza anche in Polonia, con il governo che annuncia che l'alcool di contrabbando sequestrato nelle scorse settimane sarà usato per i disinfettanti e questi andranno agli ospedali. Nei prossimi giorni il numero dei contagiati potrebbe salire drasticamente. Lo ha annunciato il premier Mateusz Morawiecki.