ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid 19: la piccola, grande Europa che si ingegna contro il virus

euronews_icons_loading
Covid 19: la piccola, grande Europa che si ingegna contro il virus
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Ripensare il futuro, dicono. Ma in tempi di coronavirus è importante agire in fretta e rivedere le priorità.

Isinnova, una start up italiana,
ha lavorato a tempo di record a un progetto che ha dato respiro all'ospedale di Chiari a Brescia. La piccola realtà imprenditoriale ha riprodotto le valvole respiratorie grazie a una stampante 3D e all'esperienza di un team di ingegneri italiani. Le valvole di Venturi servono a collegare i caschetti respiratori alle bombole d'ossigeno in terapia intensiva: ne sono state realizzate 100 in sole 24 ore.

Una start up irlandese sta guidando una comunità internazionale di circa 600 tra ingegneri, progettisti, medici: la collaborazione ha dato vita a un prototipo, che potrebbe essere convalidato dalle autorità irlandesi nelle prossime ore. Il progetto Open Source Ventilator (OSV) Ireland è dunque iniziato poco più di una settimana fa e ha come obiettivo la produzione di un ventilatore attraverso l'utilizzo di materiali prontamente disponibili, la stampa 3D e risorse hardware open source.

Nel tweet: "Call per tutti i #dottori, #infermieri, #ingegneri e #designer. Unisciti al progetto Open Source Ventilator Project per dare il tuo tempo e la tua esperienza e aiutare a sviluppare ventilatori a basso costo per combattere #COVID19. La stampa 3D e i test sono in corso, quindi tutti gli aiuti sono benvenuti. È necessaria un'azione rapida".

I residenti di Sentmenat, un piccolo villaggio della Catalogna, si sono mobilitati per far fronte alla carenza di mascherine protettive: hanno iniziato a cucirle, utilizzando tessuti donati dalle fabbriche vicine. Le mascherine vengono sterilizzate dai dentisti locali e vengono inviate al consiglio comunale, alla polizia e all'ospedale locale per la distribuzione porta a porta.