Il Portogallo tasserà i pensionati stranieri

Il Portogallo tasserà i pensionati stranieri
Diritti d'autore Euronews
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dal 2021 tassa del 10% per i residenti non abituali

PUBBLICITÀ

È finita la pacchia, dal 2021 il Portogallo tassa i pensionati in fuga dal fisco degli altri paesi. Il governo ha annunciato la fine dell'imposta zero per gli stranieri che si trasferiscono qui. Ma la misura non sarà retroattiva.

La decisione già provoca dibattito

Il Portogallo era diventato un paradiso fiscale, per quei pensionati che dimorando qui per sei mesi all’anno godevano per dieci anni di una totale esenzione fiscale. Le esenzioni erano state fatte per attirare stranieri e rilanciare il comparto dell'immobiliare. Ora però Lisbona è fuori dalla crisi e il governo vuole fare cassa.

Finora chi era in possesso di una rendita e si trasferiva nel paese lusitano non pagava tasse. Ma un emendamento alla legge finanziaria portoghese per l’anno 2020, presentato dal Partito socialista del premier Antonio Costa modifica il regime dei cosiddetti «residenti non abituali» introdotto nel 2009 che prevedeva fisco zero per i pensionati stranieri per una decade.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Bel Paese che non c'è più diventa riserva di pensionati

Stop agli sgravi fiscali: il Portogallo blocca le agevolazioni per stranieri residenti nel paese

Svizzera: referendum per la riforma delle pensioni, urne aperte