In Germania protestano prima gli agricoltori, poi gli ambientalisti

In Germania protestano prima gli agricoltori, poi gli ambientalisti
Diritti d'autore Christophe Gateau/dpa via AP
Diritti d'autore Christophe Gateau/dpa via AP
Di Euronews Agenzie:  AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Opposti i messaggi inviati venerdì e sabato da chi è sceso in piazza

PUBBLICITÀ

27.000 persone sono scese in piazza questo sabato a Berlino, invadendo la Porta di Brandeburgo, per chiedere che l'attuale modello agricolo cambi. A organizzare la mobilitazione il collettivo ambientalista "Wir haben es satt" (che significa "Siamo stufi!"). Il movimento chiede una riforma a favore delle piccole aziende agricole, della protezione del suolo, della biodiversità e del benessere degli animali. "Non dimenticatevi che l'agricoltura vi nutre", uno dei messaggi lanciati dai dimostranti.

Venerdì era toccato agli agricoltori

La manifestazione segue quella degli agricoltori di venerdì, che a Berlino e in varie città del Paese, sono scesi in campo contro l'introduzione da parte del governo di una nuova normativa sull'uso di pesticidi e sull'etichettatura delle carni da bestiame. L'esecutivo, tra le altre cose, ha infatti deciso che entro il 2023 verrà messo al bando il glifosato, il controverso erbicida.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Incendio allo stabilimento in Germania: "Abbiamo sabotato Tesla" dicono gli ambientalisti

Germania, ambientalisti occupano la foresta per protestare contro l'espansione della fabbrica Tesla

Germania, ancora seimila persone in piazza contro l'estrema destra