ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Germania protestano prima gli agricoltori, poi gli ambientalisti

euronews_icons_loading
In Germania protestano prima gli agricoltori, poi gli ambientalisti
Diritti d'autore
Christophe Gateau/dpa via AP
Dimensioni di testo Aa Aa

27.000 persone sono scese in piazza questo sabato a Berlino, invadendo la Porta di Brandeburgo, per chiedere che l'attuale modello agricolo cambi. A organizzare la mobilitazione il collettivo ambientalista "Wir haben es satt" (che significa "Siamo stufi!"). Il movimento chiede una riforma a favore delle piccole aziende agricole, della protezione del suolo, della biodiversità e del benessere degli animali. "Non dimenticatevi che l'agricoltura vi nutre", uno dei messaggi lanciati dai dimostranti.

Venerdì era toccato agli agricoltori

La manifestazione segue quella degli agricoltori di venerdì, che a Berlino e in varie città del Paese, sono scesi in campo contro l'introduzione da parte del governo di una nuova normativa sull'uso di pesticidi e sull'etichettatura delle carni da bestiame. L'esecutivo, tra le altre cose, ha infatti deciso che entro il 2023 verrà messo al bando il glifosato, il controverso erbicida.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.