EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Il cuore lento delle balene

Il cuore lento delle balene
Diritti d'autore 
Di Debora Gandini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Frequenza cardiaca da record per la balenottera azzurra

PUBBLICITÀ

Una frequenza cardiaca da record. Grazie ad un particolare elettrocardiogramma, racchiuso in una specie di scatola, i biologi della Stanford University hanno potuto monitorare il cuore della balenottera azzurra. Il risultato è da record. Il mammifero più grande al mondo, quando si lancia sott’acqua alla ricerca di cibo può avere anche soli due battiti al minuto. In pratica quasi smette di pulsare. Visto che il cuore umano batte in media da 60 a 100 volte ogni minuto.

Un modo questo che permette alla balena, e al suo corpo enorme, 200 tonnellate di peso per 30 metri, di passare dal livello del mare a 180 metri di profondità in 16 minuti. Il tutto senza subire danni al cervello. Durante i test al largo della California, i ricercatori, hanno osservato, per ben 9 ore, con cura una balena maschio mentre si immergeva, mangiava ed emergeva. Un lavoro non semplice ma fondamentale per la scienza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Islanda verso il divieto della caccia alla balena dal 2024

Napoli: nel golfo c'è Wally, una balena grigia da salvare

Tasmania, in salvo solo 30 delle 380 balene spiaggiate