ULTIM'ORA

Pasta: in 10 anni raddoppia il consumo mondiale

Pasta: in 10 anni raddoppia il consumo mondiale
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Unire il mondo in un piatto, con un prodotto che, piú di tanti altri, rappresenta l'Italia: quando le parole non bastano entra in gioco la pasta, che il prossimo 25 ottobre sarà celebrata durante il "World Pasta Day".

Una base culinaria - che si presta, da sempre, alle piu' sfrenate fantasie degli chef - e che in questi giorni, costituisce il punto di partenza della kermesse "Al Dente", festival gastronomico dedicato a questo alimento, a cui hanno aderito 6 chef stellati e 130 ristoranti in Italia e all'estero. Da Roma a Milano, da Londra a New York, da Parigi a Dubai sono tante le iniziative in programma per omaggiare una specialità apprezzata da molti.

Ma cosa la rende così speciale anche agli occhi dei grandi nomi del settore?

Per lo chef pluristellato Heinz Beck il segreto della pasta è che "ognuno ha la sua, tutti la amano" e gli chef sono entusiasti di cimentarsi in nuovi modi creativi di interpretarla.

L'evento propone una riflessione sulla "pasta del futuro", quella che mangeremo tra 30 anni, sulla sua produzione e le sue possibili evoluzioni, lanciando l'hastag #pasta2050.

La pasta si dimostra un successo attestato dai numeri: in 10 anni, infatti, il suo consumo è quasi raddoppiato, passando da 9 a circa 15 milioni di tonnellate l'anno.

E nel nostro paese, leader nel mercato mondiale della pasta? Secondo fonte Eumetra per Unione Italiana Food, 9 italiani su 10 mangiano pasta regolarmente e 1 su 3 la porta in tavola tutti i giorni.

Non mancano i curiosi (circa il 10% dei consumatori) che hanno cambiato la pasta tradizionale con quella integrale, al farro, al kamut e con farine di legumi.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.