Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

ISS: l'Italia 'spaziale' di Luca Parmitano conterà di più

ISS: l'Italia 'spaziale' di Luca Parmitano conterà di più
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Una bella notizia, non solo per l'astronauta Luca Parmitano, che ha raccolto il testimone dal comandante russo della Stazione Spaziale Internazionale, Alexei Ovchinin. Si tratta di un passaggio positivo anche per il ruolo italiano nell'ambito delle attività dell'ISS.

Un compito, dunque, quello di AstroLuca, che rilancia il ruolo dell'Italia, è il commento di Claudio Sollazzo, ISS Mission Manager per l'ASI (Agenzia Spaziale Italiana): "Ha un certo valore per noi perché, oltre a essere uno dei membri più importanti dell'Agenzia Spaziale Europea, l'Italia ha anche rapporti significativi e bilaterali con la NASA. Questo ci permette di portare avanti e sviluppare delle tecnologie che poi vengono utilizzate in modo diretto su ISS".

È dunque il ruolo più incisivo dell'Italia, con AstroLuca, a essere evidente nell'ambito delle attività della Stazione Spaziale Internazionale: "Per dirla in sintesi - aggiunge Sollazzo - la tecnologia italiana dei moduli pressurizzati è quella che compone circa il 50% della Statzione Spaziale Internazionale"

Non solo comandante della Stazione Spaziale Internazionale: Luca Parmitano avrà anche il comando di una delle passeggiate spaziali che affronterà in novembre.

"È la prima volta che un astronauta non americano riveste il ruolo di leader di un'attività extra-veicolare", ha commentato il capo del Gruppo esplorazione dell'Esa, Bernardo Patti. Sono cinque le passeggiate spaziali previste in ottobre e altrettante quelle in programma in novembre. Di queste ultime, ha detto ancora Patti, Luca Parmitano "ne affronterà una larghissima parte".