EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Vienna non vuole una centrale nucleare ai confini

Vienna non vuole una centrale nucleare ai confini
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tensioni fra Praga e Vienna a proposito della centrale di Dukovany

PUBBLICITÀ

Gli austriaci non vogliono una vecchia centrale nucleare ai confini. C'è tensione fra Praga e Vienna a proposito della centrale di Dukovany.

Altrii due reattori dovrebbero essere costruiti per rispondere alle esigenze energetiche della Cechia. Una motivazione che non commuove l'Austria che ha inviato il ministro di sostenbilità economica e turismo Maria Patek a discutere con il governo.

"In Austria siamo preoccupati a proposito dei piani di ampliamento di Dukovany. Per noi, quella nucleare è una tecnologia antica. Temiamo molto una centrale di questa portata ai nostri confini possa rappresentare un pericolo per noi"

I nuovi reattori dovrebbero raggiungere la potenza di 1200 megawatt. Il problema è che questa centrale, ad appena 120 km da Vienna, ha già avuto un'incidente nel 2004 e gi austriaci non credono che le cose siano molto cambiate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Kirghizistan è emergenza rifiuti nucleari

L'Europa che voglio: sovranità energetica e tassazione di carbonio, cosa farei da europarlamentare

Guerra in Ucraina, un missile russo uccide almeno una persona e ne ferisce 12 a Poltava