ULTIM'ORA

La Xylella minaccia gli olivi di tutta Europa

La Xylella minaccia gli olivi di tutta Europa
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Era nato con la Seconda Repubblica Francese e aveva svettato in salute lungo tutto il secolo breve, passando indenne due conflitti mondiali: oltre 200 anni di vita per l'olivo abbattutto in un parco di Mentone in Costa Azzurra. Stessa sorte per altri due olivi secolari, eradicati e bruciati perché colpiti dalla Xylella, il batterio killer che sta devastando la Puglia e che minaccia l'Europa, come una piaga biblica. Unico intervento possibile resta, sinora, quello dell'abbattimento degli alberi.

Il batterio della Xylella Fastidiosa è spietato. Entra nella linfa della pianta e la asciuga completamente. Attualmente non esiste una cura e c'è il rischio reale di diffusione dell'epidemia.

In Italia è soprattutto la Puglia a pagare il tributo maggiore alla Xylella. In 10 anni, i numeri fotografano una situazione drammatica: 21 milioni di ulivi infetti e oltre 1 miliardo di danni, 5 mila posti di lavoro persi. In questi giorni Coldiretti Puglia ha denunciato altri 43 nuovi alberi infetti nelle province di Brindisi e Taranto. Solo l'anno scorso l'epidemia di Xylella ha causato un crollo nella produzione di olio d'oliva, pari al 60%.

La lotta alla Xylella nell'intervista della ministra dell'Agricoltura, Teresa Bellanova

La Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Italia per non aver rispettato i dettami della Commissione, cioè monitoraggio ed eradicazione degli ulivi nelle zone cuscinetto a confine con l’area infetta.

Il tweet del governatore della Puglia, Michele Emiliano:

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.