Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Hong Kong, l'aeroporto a rischio scontri

Hong Kong, l'aeroporto a rischio scontri
Diritti d'autore
REUTERS/Kai Pfaffenbach
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un incubo questo sabato per chi usa i mezzi pubblici a Hong Kong. Le forze dell'ordine sottomettono i viaggiatori a minuziosi controlli per evitare che i manifestanti arrivino all'aeroporto internazionale. È la quattordicesima settimana consecutiva di proteste che nell'aeroporto sono state sempre più o meno pacifiche. La polizia della città a statuto speciale che fa parte del territorio cinese però, avrebbe spesso impiegato le maniere forti e le proteste si sono fatte più violente.

Se prima si lasciavano passare i passeggeri e si cercava di non impedire il traffico aereo, dopo la reazione di alcune compagnie che hanno deciso di licenziare i dipendenti che mostrassero simpatie per i manifestanti, le cose sono cambiate. Già la settimana scorsa i manifestanti hanno bloccato le vie di accesso all'aeroporto e i binari dei treni e gli scontri fisici con a polizia potrebbbero ripetersi questo finesettimana.