ULTIM'ORA

Venezuela - Colombia, giochi di guerra

Venezuela - Colombia, giochi di guerra
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre più tesi i rapporti fra Venezuela e Colombia dopo che il presidente Nicolas Maduro ha ordinato esercizi militari al confine. Un'aperta provocazione dopo le affermazioni lanciate da Caracas che accusa Bogotà di pianificare un attacco. Ma facciamo un passo indietro. Qualche giorno fa alti esponenti dell forze armate rivoluzionarie colombiane sono riapparsi in un video in cui annunciavano la ripresa della lotta contrro lo stato colombiano. Fra questi Ivan Marquez e Jesus Santrich. Il primo aveva rifiutato da oltre un anno di insediarsi in parlamento, su di uno dei seggi concessi dagli accordi di pace firmati all'Avana. L'altro, Santrich, era scomparso inseguito da una minaccia di estradizione verso gli Stati Uniti per narcotraffico.

Le Farc hanno da tempo ammesso di potersi muovere liberamente in territorio venezuelano dove il governo bolivariano offre loro rifugio. Il Presidente colombiano Ivan Duque aveva detto che la mano della giustizia sarebbe calata sul gruppo guerrigliero. Una minaccia che in molti hanno letto come la volontà delle forze armate colombiane di sconfinare in territorio venezuelano.

Quello di Caracas sembra per ora un bluff per vari motivi. La Colombia è il miglior alleato statunitense nella regione e difficilmente Washington non interverrebbe in caso di minaccia militare. Senza dimenticare che, sempre la Colombia è l'unico membro latianoamericano della Nato e, come statuito nei regolamenti, se minacciata avrebbe tutto il diritto di chiedere l'intervento dei paesi alleati per difendersi.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.