EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Carles Puigdemont contro il divieto di accesso all'europarlamento

Carles Puigdemont contro il divieto di accesso all'europarlamento
Diritti d'autore Reuters
Diritti d'autore Reuters
Di Simona Zecchi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In esilio in Belgio, l'ex presidente catalano e il suo ministro Comín non hanno potuto accreditarsi come deputati in quanto non potevano completare la procedura ufficiale a Madrid senza essere arrestati.

PUBBLICITÀ

L’ex presidente catalano Carles Puigdemont e il suo ex ministro Toni Comín si appellano contro la decisione di non poter accedere a Strasburgo dove domani 2 luglio si inaugura il nuovo Parlamento Europeo.

Puigdemont e Comín, entrambi in esilio in Belgio, non hanno potuto accreditarsi come deputati in quanto non potevano completare la procedura ufficiale a Madrid senza essere arrestati. Mentre la situazione è più  grave per l'altro indipendentista Oriol Junqueras, anche lui eletto il 26 maggio scorso all'europarlamento. Il pubblico ministero ha ritenuto non necessario accogliere il suo appello.

REUTERS/Susana Vera

Una procedura burocratica complessa questa per l'accesso al Parlamento europeo, dopo il voto, che si avviluppa e intreccia intorno al tema giudiziario.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Strasburgo, milkshake gigante per Farage e protesta Brexit Party durante l'inno Ue

Catalogna, concluso il processo ai leader indipendentisti

Spagna: la Corte Suprema conferma il mandato di arresto per Puigdemont dopo l'amnistia