EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Friday for Future: in Germania continua la protesta ambientalista

Friday for Future: in Germania continua la protesta ambientalista
Diritti d'autore Reuters / Thilo Schmuelgen
Diritti d'autore Reuters / Thilo Schmuelgen
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli attivisti si sono spostati presso la miniera di carbone di Garzweiler, in Renania: proprio a causa del carbone, il Governo tedesco non centrerà entro il 2020 l'obiettivo di ridurre le emissioni che alterano il clima

PUBBLICITÀ

Dopo l'inizio di una nuova protesta ambientalista ad Aquisgrana, dove circa 20 mila persone si sono ritrovate per chiedere maggiore attenzione all'emergenza climatica, il corteo si è spostato presso la miniera di carbone di Garzweiler, in Renania.

Proprio a causa del carbone, il Governo tedesco non centrerà entro il 2020 l'obiettivo di ridurre le emissioni che alterano il clima.

"Abbiamo bisogno di arrivare al passo successivo - dice quest'attivista - di volgere lo sguardo ai movimenti sociali del passato, alla storia del movimento per la giustizia climatica, abbiamo bisogno di sporcarci realmente le mani, entrare dentro e dire ai minatori di fermarsi, altrimenti le generazioni future pagheranno per questo".

"È molto importante, anche dopo la protesta di ieri, fare pressioni sul Governo, chiedere più politiche sul clima, il Governo fa poco contro i cambiamenti climatici, è molto motivante vedere tutte queste persone provenienti da così tanti Paesi".

Gli ambientalisti chiedono che Berlino inizi a ridurre il consumo di carbone, attuando politiche progressive per abbassare le emissioni di CO2.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Governi UE falliscono a trovare un accordo sul clima

Clima: le pagelle della Commissione europea ai Paesi per il 2030

Incendio allo stabilimento in Germania: "Abbiamo sabotato Tesla" dicono gli ambientalisti