EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Real Madrid-Hazard, matrimonio da record

Real Madrid-Hazard, matrimonio da record
Diritti d'autore REUTERS/Sergio Perez
Diritti d'autore REUTERS/Sergio Perez
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Real Madrid-Hazard, matrimonio da record. Il Real Madrid presenta il giocatore più pagato della sua storia, il belga firma un contratto di cinque anni da 11 milioni di euro a stagione.

PUBBLICITÀ

Finalmente Eden Hazard. Dopo una corte serratissima durata due stagioni, il Real Madrid presenta il giocatore più pagato della sua storia, acquistato dagli inglesi del Chelsea per una cifra record: dai 100 ai 146 milioni di euro calcolando i vari bonus legati al rendimento del campione belga.

Hazard firma un contratto di cinque anni per 11 milioni di euro a stagione.

"Quando si gioca per un club come il Real Madrid, non credo che ci sia una sola stella, la squadra è la stella. Questo è un nuovo ruolo per me come giocatore - ha detto Hazard in conferenza stampa - Al Chelsea era una storia diversa, sono rimasto lì per sette anni. Ora sto entrando nel gruppo in punta di piedi, ma consapevole di quello che posso portare a questa squadra".

REUTERS/Sergio Perez

Hazard ha vinto due volte la Premier League e l'Europa League, la FA Cup e la Coppa di Lega durante i suoi 7 anni a Londra.

Sarà il perno della rivoluzione sulla linea avanzata delle merengues insieme a Luka Jovic e al giovane brasiliano Vinicius.

Si profila invece un futuro da 'separato in casa' per Gareth Bale. Il gallese, poco utilizzato da Zidane, avrebbe comunque comunicato la sua volontà di restare a Madrid.

REUTERS/Sergio Perez
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sergio Ramos, un altro "galactico" per il Paris Saint-Germain: obiettivo Champions

"Colpo grosso" dell'Atlético Madrid, 120 milioni per João Félix: li vale?

Juventus, primo giorno in bianconero per Adrien Rabiot: "Grazie a Buffon"