Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dopo Brexit, il Regno Unito avrà un problema con la raccolta dei "frutti rossi"

Dopo Brexit, il Regno Unito avrà un problema con la raccolta dei "frutti rossi"
Dimensioni di testo Aa Aa

Nell'Herefordshire - a ovest dell'Inghilterra 6 miglia dal confine gallese è iniziata, come ogni anno in questa stagione, la raccolta dei frutti rossi. Ma questa volta gli agricoltori devono fare i conti con le conseguenze dell'annunciata Brexit. Sono molti di meno, infatti, i lavoratori stagionali e questo mette a rischio il raccolto.

"I nostri raccolti erano saliti del 19% in due anni: il 9% l'anno scorso, il 10% l'anno prima. Oggi i numeri sono ancora piu' inferiori, il 10% in meno rispetto all'anno precedente, e questo sarà catastrofico per le aziende agricole e anche per l'intera economia del Regno Unito", dice a Euronews Anthony Snell, agricoltore.

La domanda è se c'è delusione nell'aver votato per la Brexit. "No, perché speroancorain una Brexit pulita, cosa che non sembra proprio arrivare, in quel modo dovremmo ancora avere la libera circolazione dei lavoratori per continuare a fare economia sostenibile".

Come sottolinea il nostro corrispondente Luke Hanrahan, "tre anni fa c'erano 4 lavoratori per ogni campo, ma ora quelle cifre si sono invertite, secondo il più grande fornitore in questo paese. Ora 1 persona ha quattro posti di lavoro tra cui scegliere. E questo è in gran parte perché le condizioni in europa sono migliorate e gli agricoltori europei stanno adottando questa cosiddetta agricoltura "da tavolo", che è molto più efficiente e molto più semplice ".

Il guadagno si abbassa per la concorrenza di altri paesi UE

In una piantagione di fragole nel Kent, una zona conosciuta come "giardino d'Inghilterra" si guadagnano in media 17 sterline l'ora. Ma con la concorrenza di altri paesi dell'Unione Europea c'è stato un calo del 20% nelle persone che arrivano per questo tipo di lavoro.

"I principali concorrenti per le persone che lavorano nel Regno Unito nelle nostre fattorie sono la Germania e l'Olanda", afferma Stephanie Maurel, CEO di Concordia, job provider locale. Stanno facendo un ottimo lavoro in termini di sostegno governativo per i lavoratori - agevolazioni fiscali. Ile loro fattorie si sono sviluppate molto rapidamente per richiedere più manodopera ".

La situazione di questa estate ha significato che i produttori di frutta nel Regno Unito stanno combattendo su molti fronti. Migliorare le condizioni di lavoro tra i concorrenti della UE ha significato che la carenza di manodopera è diventata così disperata che alcuni hanno iniziato a "scippare" i lavoratori dalle fattorie vicine.

"Uno degli altri motivi è il valore della sterlina inglese in Europa. Se guardi un paio di anni fa, prima del voto sulla Brexit, la sterlina aveva un valore molto alto", l'opinione di Claudiu Netoiu, portavoce dei raccoglitori. Una Brexit disordinata e senza accordi porterà all’aumento dei prezzi per molti generi alimentari e al blocco alla frontiera.

Road Trip: tra gli esportatori di vino "Brexit? Passerà anche questa"