Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Regno Unito: dibattito tv tra Hunt e Johnson per succedere a Theresa May

Regno Unito: dibattito tv tra Hunt e Johnson per succedere a Theresa May
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

È stato uno scontro vivace, quello andato in scena tra i due candidati alla successione di Theresa May in qualità di Primo Ministro del Regno Unito: Boris Johnson e Jeremy Hunt si sono affrontati in un dibattito televisivo su svariati argomenti, in primis la Brexit.

"Penso sia molto importante non prevedere l'eventualità di non essere in grado di uscire dall'Unione Europea il 31 ottobre - dice Boris Johnson - non voglio prospettare l'incoraggiamento di mie dimissioni attraverso il rifiuto di stipulare un accordo".

"Non ho voluto parlare del 31 ottobre come termine ultimo - dice invece Jeremy Hunt - perché penso ci sia il rischio di elezioni e perché il Parlamento non ha ancora preso accordi in tal senso".

Ad entrambi è stato chiesto un giudizio sulla stizzita reazione "social" di Trump, dopo le dure critiche rivolte alla sua amministrazione dall’Ambasciatore britannico a Washington.

"I nostri Ambasciatori sono scelti dal Governo e dal Premier del Regno Unito - ribadisce Hunt - ho chiarito che, se sarò il prossimo Primo Ministro, l'Ambasciatore a Washington rimarrà, questa è la nostra decisione".

"Ritengo sia assolutamente vitale che le discussioni interne tra funzionari pubblici e Ministri non debbano trapelare né essere commentate dai Ministri stessi - replica Johnson - ammesso che i primi si sentano liberi di fornire pareri imparziali" .

Il dibattito si è svolto mentre i 160.000 membri del Partito Conservatore votavano per posta su chi dovesse succedere a Theresa May: Boris Johnson è indubbiamente favorito, il vincitore verrà annunciato il prossimo 23 luglio.

Jeremy Hunt and Boris Johnson traded blows over the EU deadline and US diplomatic row in a lively ITV encounter.

Publiée par BBC Politics sur Mardi 9 juillet 2019