ULTIM'ORA

In El Salvador giura nuovo presidente

In El Salvador giura nuovo presidente
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

el Salvador è uno dei paesi più pericolosi del mondo. Qui il numero delle persone che lo hanno lasciato è pari alla metà della popolazione. Con il minor tasso di investimento estero della zona, devastato da una guerra feroce fra bande criminali, le pandillas. È qui che si è insediato Nayib Bukele, il nuovo presidente. Una specie di Berlusconi locale, di origine palestinese, capo della Yamaha san Salvador, di vari canali tv e imprenditore fin dalla tenera età. Ha sempe militato nelle file dello FMLN, partito di estrema sinistra vicino a Cuba, ma per questa campagna ha fondato un partito e ha raccolto attorno a sé gli alleati.

Grande oratore ha descritto la nazione come "un bambino malato e per farlo guarire tuti i cittadini dovranno prendere un po' di medicine".

Alcuni temono sia il preludio di una finanziaria lacrime e sangue.

"Spero in un miglior governo", dice una donna, "qualcosa che sia meglio per tutti."

Una speranza sorta negli anni 80 quando questo paese si è trasformato in un inferno a causa del narcotraffico e delle maras, le bande criminali che gestiscono ogni aspetto della malavita.

Bukele ha promesso di migliorare la vita dei suoi concittadini, resta da vedere se la sua scommessa sarà vincente

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.