ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Europa in cammino, vista da Santiago di Compostela

euronews_icons_loading
L'Europa in cammino, vista da Santiago di Compostela
Dimensioni di testo Aa Aa

Se c'è un cammino su cui si incrociano le strade di tanti europei, è quello che attraversa Francia e Spagna per arrivare al Santuario di Compostela. Il Consiglio d'Europa lo ha riconosciuto come primo itinerario culturale dell'Unione e da secoli i pellegrini che percorrono i suoi 800 chilometri sono animati da sentimenti di tolleranza, libertà e comunione d'intenti. Gli stessi valori su cui si fonda l'Unione europea. Anche se per alcuni si stanno perdendo.

"Io sono emigrata nel '66 - ricorda una donna, davanti al Santuario - All'epoca mi sentivo esclusa, ma non tanto come mi succede adesso".

"Il cammino dell'Europa? Quello sì, che è davvero difficile!", commenta un altro pellegrino, pensando alle imminenti elezioni europee.

Per alcuni, il viaggio è una risposta a tante domande, che si trova lontano dai confini nazionali per riconoscersi in un'esperienza comune. Più di 300mila persone l'anno decidono di viverla e sono in costante aumento.

"Più collaborazione e unità - Ecco quello che ci serve in questo momento - dice un altro pellegrino. Non le divisioni, né i contrasti". Gli fa eco un altro: "Bisogna andare avanti, insieme".