Viminale, controlli su canili-lager

Viminale, controlli su canili-lager
E Salvini accelera su ddl che raddoppia pene per maltrattamenti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Un milione di euro per scovare canili e gattili irregolari. È lo stanziamento messo a disposizione dal Viminale: nel giro di sei mesi il ministero dell'Interno intende passare al setaccio le nove regioni italiane con maggiore concentrazione di ricoveri per gli amici a quattro zampe. È una delle iniziative firmate da Matteo Salvini, che parallelamente intende accelerare sul disegno di legge leghista che raddoppia le pene per chi maltratta o uccide gli animali. Una proposta che prevede anche il divieto di esercitare la professione per veterinari, addestratori o allevatori che nell'esercizio della loro attività compiono atti contro gli animali. Il fondo ad hoc "per la prevenzione e il contrasto del maltrattamento" aprirà dunque una stagione di verifiche straordinarie. Sotto la lente finiranno Campania (114 strutture censite, tra canili sanitari e rifugi), Emilia Romagna (60), Lazio (80), Lombardia (94), Marche (58), Piemonte (77), Puglia (175), Sicilia (57), Toscana (70). Totale: 785 strutture.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Russia zittisce Radio Free Europe: "Organizzazione indesiderabile"

Nuove proteste degli agricoltori in Francia, Attal: "Status speciale al settore agricolo"

Preservare l’identità del Qatar attraverso il suo patrimonio architettonico