ULTIM'ORA

Il martedì nero del volo in Italia

Il martedì nero del volo in Italia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Per chi si è spostato in aereo in Italia quello di oggi è stato un martedì nero a causa dello sciopero indetto dalle principali organizzazioni sindacali di settore. Piloti, assistenti di volo, tecnici della manutenzione e personale di terra di Alitalia, Blue Air e Blue Panorama incrociano le braccia per 24 ore.

Una situazione grave

Lo sciopero dell'intero settore mira a denunciare la grave situazione occupazionale e le incertezze sul futuro della ex compagnia di bandiera, in amministrazione straordinaria ormai da due anni.

Cancellazione di 300 voli

Alitalia ha cancellato circa la metà dei voli, sia nazionali che internazionali, e ha preparato un piano che prevede l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali per "riprenotare sui primi voli disponibili in giornata i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni". Sono state garantite le fasce protette solo fra le 7 e le 10 e tra 18 e le 21.

Il destino di Alitalia

Il destino di Alitalia intanto si deciderà nei 20 giorni tra le elezioni e il termine del 15 giugno. Ma nel frattempo, mentre rispunta il nome del Gruppo Toto, intorno all'unica ipotesi percorribile, Atlantia, non si allentano le tensioni tra il Governo e la famiglia Benetton. Con il vicepremier Luigi Di Maio che chiude a qualunque scambio tra questo dossier e quello della revoca della concessione di Autostrade in seguito al crollo del ponte di Genova e attacca: "non ci sfidino, non si entra in Alitalia per comprare il silenzio del Governo".

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.