BpVi: udienza su richieste parti civili

BpVi: udienza su richieste parti civili
Udienza a Mestre, difese contestano presentazione 9mila istanze
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 24 GEN - Il processo per il crack della Banca Popolare di Vicenza, che vede sei imputati tra cui l'ex presidente Gianni Zonin, è ripreso oggi nell'aula bunker di Mestre per motivi logistici (numero dei legali), anziché nella sede naturale nel capoluogo berico. L'udienza è interamente dedicata, su decisione del presidente del collegio Lorenzo Miazzi, alle difese per contestare le richieste delle numerosissime parti civili richiedenti (oltre 9mila con 400 avvocati).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il regno degli sport da racchetta in Qatar, dal tennis al padel

Elezioni anticipate in Croazia, urne aperte per rinnovare il Parlamento

Russia, respinto l'appello di un uomo arrestato per l'attentato alla Crocus city hall di Mosca