ULTIM'ORA

Francia: Macron si appella alla calma e all'unità mentre condanna le violenze sugli agenti

Francia: Macron si appella alla calma e all'unità mentre condanna le violenze sugli agenti
Diritti d'autore
REUTERS/Christian Hartmann
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente francese Emmanuel Macron chiede un ritorno alla calma dopo gli ultimi scontri a Parigi, che anche questo sabato, è stata teatro dell’ennesimo atto di protesta dei gilet gialli.

"Questo è ciò di cui ha bisogno il nostro Paese: concordia e unità e un impegno sincero verso una causa collettiva forte, dove le divisioni vengono via via meno", queste le parole del Presidente francese dopo gli scontri del fine settimana nell'altra città eterna, d'oltralpe, che ha aggiunto: "Non c'è bisogno di dire che applicheremo una severa risposta di tipo penale sugli episodi di violenza: devono regnare ordine calma e concordia".

Una ferma condanna di Macron, dunque, arrivata soprattutto dopo la diffusione di un video degli scontri tra polizia e alcuni dimostranti violenti, che mostra tre agenti in moto bloccati a un incrocio degli Champs Elysées, mentre vengono circondati e presi di mira dal lancio di oggetti. Secondo quanto riferiscono i media francesi, sarebbe stata aperta un'inchiesta per violenze contro gli agenti.

Si tratta del sesto atto della "protesta gialla", dopo che per un periodo gli Champs-Élysées erano stati lasciati tranquilli.

Le difficoltà di Macron fanno registrare un crollo nei sondaggi degli ultimi giorni nei suoi confronti, mentre a riemergere nei numeri è il “Rassemblement National” di Marine Le Pen, che si attesta a oltre il 24% delle preferenze. Il sondaggio proviene dal “Quotidien National".

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.