ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bepi Colombo verso Mercurio

Lettura in corso:

Bepi Colombo verso Mercurio

Bepi Colombo verso Mercurio
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vorranno sette anni, alla sonda spaziale Bepi Colombo, per raggiungere la sua destinazione finale: Mercurio, uno dei pianeti più misteriosi del sistema solare.

La missione, che comincerà sabato, è una joint venture tra l'Agenzia spaziale europea e l'Agenzia spaziale giapponese, e ha per obiettivo quello di osservare il pianeta più vicino al Sole con l'impiego di sedici diversi strumenti scientifici.

Tuttavia, raggiungere Mercurio non è affatto semplice.

"Un speciale qualità di Mercurio è che ruota molto velocemente attorno al Sole. E così da una parte servirà frenare contro la gravità del Sole, ma d'altra parte sarà necessaro accelerare la sonda spaziale che si sposterà insieme a Mercurio. Quando saremo lì, allora potremo mettere i nostri due satelliti nell'orbita a loro dedicata, in modo che possano fare del loro meglio per la scienza", dice Johannes Benkhoff, dell'Esa.

La sonda, dedicata al matematico padovano Giuseppe Colombo, misurerà il pianeta, che sulla base delle osservazioni finora disponibili, pare restringersi, e raccoglierà dati sul ghiaccio che resiste ai poli nonostante una superficie al suolo di 450 gradi. Gli scienziati si attendono nuove scoperte.

"Abbiamo bisogno di capire Mercurio per capire come si formano i pianeti: se abbiamo un modello che forma tutti i pianeti, ma non Mercurio, quel modello è fondamentalmente inutile, perché è necessario ottenere anche quello", dice Jorn Helbert, DLR

Secondo i piani, la sonda sarà attorno a Mercurio nel 2025. A partire da allora avvierà la missione di osservazione, trasmettendo a Terra i risultati.