ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fischer e von der Leyen: "Il dilemma europeo della forza disarmata tedesca"

Lettura in corso:

Fischer e von der Leyen: "Il dilemma europeo della forza disarmata tedesca"

Fischer e von der Leyen: "Il dilemma europeo della forza disarmata tedesca"
Dimensioni di testo Aa Aa

In questa puntata di Uncut siamo Berlino per cercare di capire perché sia così difficile per la Germania prendersi le sue responsabilità in Europa e nel mondo. Ospiti dell'europarlamentare Daniel Cohn-Bendit l'ex ministro degli esteri tedesco Joschka Fischer e l'attuale ministra della difesa Ursula von der Leyen. Una chiacchierata, come sempre: Uncut! Senza tagli! Con loro parleremo di sicurezza, lotta al terrorismo, del ruolo della Germania in UE, di Unione Europea e di economia.

Il rafforzamento della Germania nell'UE

Mai come in questo momento risulta opportuno far avanzare l'Europa. È fondamentale. Secondo l'ex ministro Fischer stiamo assistendo all'emergere di un nuovo ordine mondiale con l'asse spostato verso l'Asia Orientale e il Pacifico. La dimensione transatlantica si ridurrà. L'Europa... tutti i megatrend globali - tecnologia, demografia, tutto, la divisione del potere, vanno nel senso del nostro declino. "Consiglierei alla Germania di agire da sola, ma solo integrata in seno all'Europa e all'alleanza occidentale, insieme alla Francia. Questo sta già accadendo. Qualche tempo fa non avrei mai immaginato che oggi ci sarebbero state truppe tedesche in Mali. Penso che sia positivo. È la decisione giusta e non si può lasciare solo alla Francia il compito di guidare la lotta al terrorismo in Africa occidentale."

Chi è Joschka Fischer

Nasce a Gerabronn il 12 aprile 1948

E' un politico tedesco. È stato Ministro degli affari esteri della Germania e Vice-Cancelliere nel Governo di Gerhard Schröder dal 1998 al 2005.

Membro di spicco di Alleanza '90/I Verdi, è stato tra i protagonisti delle proteste studentesche del '68 in Germania.

È membro del Gruppo Spinelli per il rilancio dell'integrazione europea.

Dal 27 ottobre 1998 al 22 novembre 2005 è stato inoltre Vice-Cancelliere e Ministro federale degli affari esteri della Repubblica federale di Germania nei governi Schröder I e II.

Nel settembre 2006, rinuncia al suo mandato di deputato al Bundestag e annuncia di lasciare la politica.

Ursula Von der Leyen: "Due o tre anni fa, tutti noi del governo federale avevamo chiarito che era arrivato il momento per la Germania di assumersi maggiori responsabilità e di farlo su larga scala. Quando dico più responsabilità, non intendo solo un paese economicamente forte, politicamente influente; dobbiamo anche essere pronti a assumerci maggiori responsabilità in quelle zone dove non ci sono più consensi, dove ci sono crisi e conflitti. Questo lavoro deve essere suddiviso per competenze da implemetare: diplomazia, cooperazione e sviluppo, ma anche forze armate. Ora siamo proprio nel bel mezzo di questo processo. Un processo di cambiamento della pelle, di cambiamento radicale per la Germania anche se credo che 25 anni dopo la riunificazione, questo sia il momento giusto."

Chi è Ursula von der Leyen

Nasce a Ixelles l'8 ottobre 1958

E' una politica tedesca, membro della CDU (Unione Cristiano Democratica) e Ministro della difesa dal dicembre 2013.

Iscritta alla CDU fin dal 1990, la sua carriera politica inizia nel 2001, quando ottiene un mandato locale presso la regione di Hannover, che abbandonerà tre anni dopo.

Il 4 marzo 2003, a seguito della vittoria di Christian Wulff, diventa Ministro degli Affari Sociali, delle Donne, della Famiglia e della Salute della Bassa Sassonia.

Due anni dopo, nel novembre del 2005, è scelta dalla Cancelliera Angela Merkel per diventare Ministro della Famiglia.

Nel dicembre del 2013 diventa Ministro della difesa, diventando così la prima donna in Germania a occupare questo incarico.