ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa-Iran: scontro frontale all'ONU

Lettura in corso:

Usa-Iran: scontro frontale all'ONU

Usa-Iran: scontro frontale all'ONU
@ Copyright :
Foto: Reuters/Shannon Stapleton e Carlos Barria
Dimensioni di testo Aa Aa

"L'Iran dittatura che semina distruzione e morte"

L'anno scorso la Corea del Nord, quest'anno l'Iran. Cambia l'obiettivo, ma resta l'alzo zero degli affondi rivolti da Donald Trump al nemico di turno, dallo scranno dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. "Sono una dittatura corrotta - ha tuonato il presidente statunitense -, il principale sostegno mondiale al terrorismo". "I dirigenti iraniani seminano il caos, la morte e la distruzione - ha accusato Trump nel corso del suo intervento -. Non rispettano i loro vicini, né la sovranità territoriale degli altri paesi. Chiediamo a tutte le nazioni di isolare il regime iraniano, fintanto che non cesserà le sue aggressioni".

Foto: REUTERS/Carlos Barria

"USA ipocriti: cercano il dialogo e poi vogliono rovesciarci"

Il presidente iraniano Hassan Rohani ha dal canto suo accusato gli Stati Uniti di cercare da una parte il dialogo e dall'altra di rovesciare la leadership di Teheran. E, bollando le sanzioni americane come "terrorismo economico", ha respinto in toto le accuse di Trump: "Quanto dice l'Iran è chiaro: diciamo no alla guerra, no alle sanzioni e no a minacce e prepotenze. Agiamo nel rispetto della legge e degli impegni presi e appoggiamo la pace e la democrazia in tutto il Medio Oriente".

Foto: REUTERS/Carlo Allegri

Macron prende le distanze da Trump: "Il multilateralismo unica via"

E se direttamente Washington e Teheran hanno chiarito di non esser pronte a parlare, del muro contro muro approfitta il presidente francese Emmanuel Macron, che si ritaglia un ruolo di ambasciatore. "Questa via - ha detto, prendendo apertamente le distanze da Trump - la via dell'unilateralismo, conduce inevitabilmente all'isolamento e allo scontro. La responsabilità della pace non si delega, non si rifiuta, non si rivendica in modo esclusivo. La responsabilità della pace si esercita tutti insieme".

Difficile però che le tensioni fra Washington e Teheran si smorzino nelle prossime ore. Già la scorsa settimana, Trump annunciava entusiasticamente su Twitter che proprio l'Iran sarà l'oggetto del Consiglio di sicurezza che presiederà questo mercoledì.

Il tweet con cui Trump annunciava entusiasticamente che questo mercoledì avrebbe presieduto un Consiglio di sicurezza sull'Iran