ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, Lesbo si ribella al razzismo

Lettura in corso:

Grecia, Lesbo si ribella al razzismo

Grecia, Lesbo si ribella al razzismo
Dimensioni di testo Aa Aa

Due facce della stessa medaglia sulla stessa isola. I residenti di Lesbo sono divisi. Alcuni dicono di essere dalla parte dei rifugiati e che l'isola li aspetta a braccia aperte.

Altri dicono che l'isola non può sopportare ulteriore pressione per i crecenti flussi migratori mentre la Russia e la Siria si preparano ad attaccare Idlib.

Molti dei residenti con cui abbiamo parlato, hanno paura della criminalità: "Vediamo scontri per strada, sangue, traffico di droga, sembra che la situazione sia di nuovo fuori controllo. La verità è che sono preoccupato per l'inverno perché quando arriverà il freddo questa gente non riuscirà a stare fuori, sono preoccupato che possano cercare riparo in edifici abbandonati e questo è un problema per il quartiere", ci spiega un giovane studente.

Gli fa eco una donna : "A volte la situazione va fuori controllo e ci vorrebbe un equilibrio, ecco perchè cerchiamo di spostarli in altri posti".

Nello stesso giorno ha avuto luogo sull'isola una manifestazione antifascista per celebrare il quinto anniversario della morte di Pavlos Fyssas, il rapper di sinistra ucciso da Alba Dorata e per dimostrare sostegno ai migranti.

"Lesbo è un'isola antifascista che ha le braccia aperte per accogliere i rifugiati" hanno scandito i manifestanti che hanno marciato nel centro della capitale dell'isola.