EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

NASA: si riduce il buco nell'ozono

NASA: si riduce il buco nell'ozono
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le dimensioni dell'area sopra la regione antartica sarebbero le più piccole dal 1988

PUBBLICITÀ

Il buco nell’ozono si sta riducendo. A confermarlo sono i risultati di uno studio condotto dalla NASA. L’area sopra la regione antartica che presenta un foro nello strato di gas bluastro, le cui molecole sono formate da tre atomi di ossigeno, avrebbe un’estensione inferiore del 17% rispetto a quella misurata nel 2016. Le sue dimensioni sarebbero le più piccole mai registrate dal 1988.

Secondo i ricercatori le cause di questa riduzione sarebbero le temperature più elevate e una minore emissione di gas nocivi nell’atmosfera. Meno di due mesi fa erano stati i 30 anni dalla firma del Protocollo di Montreal, il primo accordo nella storia delle Nazioni Unite ad essere ratificato da 192 Paesi, volto a ridurre l’utilizzo dei clorofluorocarburi, usati nelle bombolette spray e nei frigoriferi, che riducono lo spessore della fascia di ozono stratosferico.

Quest’ultimo ha un ruolo fondamentale: è uno schermo che evita il passaggio di radiazioni ultraviolette letali per la vita terrestre.

This year’s ozone hole was 1 million miles smaller than in 2016, the smallest it’s been in 19 years. Here’s why: https://t.co/i4L7E7AvQ1pic.twitter.com/H63BH1v7Ov

— NASA (@NASA) November 2, 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Buco dell'ozono: ci sono speranze

Ricordate il buco dell'ozono? Buone notizie: mai così piccolo negli ultimi 30 anni

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar