EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Idomeni, nel campo profughi anche i clown

Idomeni, nel campo profughi anche i clown
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Idomeni, piccolo paese al confine tra Grecia e Macedonia, dopo la chiusura della rotta balcanica è nato un campo profughi nel quale 12 mila persone

PUBBLICITÀ

A Idomeni, piccolo paese al confine tra Grecia e Macedonia, dopo la chiusura della rotta balcanica è nato un campo profughi nel quale 12 mila persone vivono da mesi al freddo, al caldo e nel fango.

Tutti sperano di riuscire a partire, ma la speranza principale, quella di riuscire a entrare in Europa, resta una chimera.

“Il confine è chiuso, siamo senza cibo, niente da mangiare”.

Oltre ai volontari delle cucine da campo, ai medici e agli infermieri, nella tendopoli lavorano anche clown e animatori, convinti che strappare un sorriso a un bambino sia già un risultato.

“Finora non si vede quale futuro possano avere. Per questo è importante che possano pensare ad altro, ad impartare qualcosa, a studiare”.

A dare una mano a Idomeni volontari provenienti da molti paesi: per molti è questa la vera Europa, non quella delle barriere e del filo spinato.

“Non possiamo cambiare le cose, ma possiamo stimolare la loro energia, farli ridere. Credo sia importante, hanno bisogno di ridere”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grecia, quattro migranti morti in un naufragio al largo di Lesbo

Altri 2 soldati israeliani uccisi a Gaza: bilancio delle vittime dell'Idf oltre 300

Migranti: cinque morti in un naufragio al largo delle Isole Canarie, 68 in salvo