Israele si ferma in memoria delle vittime della Shoa

Israele si ferma in memoria delle vittime della Shoa
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Gli israeliani ricordano i sei milioni di ebrei vittime della Shoa durante la Seconda guerra mondiale. Israele si è raccolta per due minuti in

PUBBLICITÀ

Gli israeliani ricordano i sei milioni di ebrei vittime della Shoa durante la Seconda guerra mondiale. Israele si è raccolta per due minuti in silenzio in memoria di chi ha perso la vita per mano nazista nei campi di sterminio. Il giorno del ricordo cade il 27 del mese ebraico di Nissan, una settimana prima della festa dell’Indipendenza, e non il 27 gennaio, giornata internazionale stabilita dalle Nazioni Unite.

Le cerimonie di commemorazione si sono svolte nei luoghi simbolo. A Gerusalemme Benyamin Netanyahu ha accusato il mondo di ‘‘non aver imparato la lezione della Seconda guerra mondiale’‘. Al mausoleo dell’Olocausto Yad Vashem il primo ministro israeliano e il presidente israeliano Reuven Rivlin hanno deposto corone di fiori.

Le celebrazioni di quest’anno, dal tema “l’angoscia della liberazione e il ritorno alla vita”,si concentrano sulla sfida di ricostruire esistenze distrutte. Sono circa 189mila i sopravvissuti che vivono oggi in Israele.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele-Palestina: le conseguenze dell'escalation del conflitto nel mondo

Sbarco in Normandia, le spiagge del D-Day potrebbero entrare nel Patrimonio Unesco

Regno Unito, aumento del 589% degli episodi di antisemitismo nel 2023: due terzi dopo il 7 ottobre