EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Kuldīga, la nuova città lettone patrimonio dell'Umanità dell'Uneso

Duomo di Riga a Riga, Lettonia
Duomo di Riga a Riga, Lettonia Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Lauren Crosby Medlicott
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Una tranquilla cittadina della Lettonia ha appena ottenuto il riconoscimento dell'Unesco, richiamando l'attenzione su tutto ciò che il paese ha da offrire ai turisti.

PUBBLICITÀ

Un parco incontaminato. Si trova in Lettonia, tra l'Estonia e la Lituania.

Un panorama straordinario fatto di mare, laghi e boschi, perfetto per fare trekking, andare in bicicletta o rilassarsi su spiagge di sabbia bianca.

Ogni stagione offre esperienze uniche. In primavera è ideale per in estate per abbronzarsi su spiagge baciate dal sole. L'autunno regala colori splendidi lungo la Valle del Gauja e, in inverno, le piste da sci.

Canva
Kemeri National Park in LatviaCanva

La città della Lettonia recentemente incoronata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco

Kuldīga, una città della Lettonia occidentale, è stata recentemente insignita del titolo di Patrimonio dell'umanità dell'Unesco, un riconoscimento per il suo "eccezionale valore universale per l'umanità".

"Kuldīga è un esempio eccezionalmente ben conservato di insediamento urbano tradizionale, che si è sviluppato da un piccolo borgo medievale in un importante centro amministrativo del Ducato di Curlandia e Semigallia tra il XVI e il XVIII secolo", afferma l'organizzazione delle Nazioni Unite.

Mantenendo in gran parte lo stesso tracciato stradale per secoli, la città presenta un'architettura tradizionale, insieme a stili di influenza straniera, che illustrano il ricco scambio tra artigiani locali e itineranti provenienti da tutto il Mar Baltico.

I tetti delle case e le strade tortuose di Kuldīga costeggiano il fiume Aleksupite, facendo guadagnare alla città il soprannome di "Venezia della Lettonia".

La cittadina è perfetta per chi ama esplorare le stradine in riva al fiume o farsi un tuffo rinfrescante nella cascata Venta.

A pochi chilometri dalla città si trovano le grotte di sabbia di Riežupe, una rete labirintica di tunnel creati dall'uomo nel XVIII secolo. È il luogo perfetto da esplorare in caso di cielo grigio.

Canva
Sandy beach near the city of RigaCanva

Un hub per esplorare gli Stati baltici

Essendo lo Stato baltico centrale, la Lettonia è ben collegata con mezzi di trasporto efficienti ed economici.

Le capitali di Estonia e Lituania sono raggiungibili dalla Lettonia in poco più di quattro ore con il servizio di autobus di lusso Lux Express.

Sono inoltre disponibili treni notturni che vi porteranno più lontano, con servizi da Riga a Stoccolma, Helsinki, Varsavia e San Pietroburgo.

Se potete aspettare fino al 2030, l'alta velocità Rail Baltica renderà questi viaggi ancora più brevi.

Canva
Christmas Market in Riga, LatviaCanva

Metà della Lettonia è ricoperta di natura selvaggia

Uno dei Paesi più verdi d'Europa, circa il 50% della Lettonia è ricoperto di natura selvaggia, il che la rende una destinazione ideale per le escursioni e il campeggio.

I suoi quattro parchi nazionali protetti - Kemeri, Gauja, Rāzna e Slītere - offrono infinite opportunità di escursioni per tutti gli amanti della natura.

PUBBLICITÀ

Con una costa lunga più di 500 km, la Lettonia vanta decine di splendide spiagge di sabbia bianca e pinete a perdita d'occhio.

Una spiaggia particolarmente popolare è Jurmala, famosa per le sue bellissime spiagge, le case in legno del XIX secolo e gli edifici di epoca sovietica.

Alla scoperta della cultura e della storia della Lettonia

La cucina lettone è influenzata dai Paesi vicini: Svezia, Danimarca, Finlandia, Russia, Polonia, Germania, Lituania ed Estonia.

Piatti di carne sostanziosi, pesce affumicato, sottaceti e pane scuro di segale sono i protagonisti dei menu.

PUBBLICITÀ

Oltre a Kuldīga, i turisti sono entusiasti della ricchezza culturale e storica della capitale costiera Riga, anch'essa riconosciuta dall'Unesco.

Le sue strade costeggiano un centro storico considerato uno dei più belli d'Europa, che di notte, si anima di musica e balli nei club.

Scoprite le storie della storia lettone a Bauska, con il suo castello distrutto dai russi in ritirata nel 1706. Oppure a Sigulda, dove il Castello dell'Ordine Livoniano fu costruito nel XIII secolo e successivamente adibito a convento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Che cos'è la regola dei 90 giorni in Europa e quali Paesi ne sono esclusi?

Le migliori scelte dei nomadi digitali per un'estate economica in Europa

Perché l'itinerario di Efeler Yolu (500 km) deve essere sulla lista dei desideri degli escursionisti