EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Alla scoperta dell'Agiaria, paradiso naturale al crocevia tra Europa e Asia

Alla scoperta dell'Agiaria, paradiso naturale al crocevia tra Europa e Asia
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Naomi Lloyd
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Questa regione della Georgia che si affaccia sul Mar Nero ha una storia millenaria

PUBBLICITÀ

L'Agiaria, una regione della Georgia lungo la costa del Mar Nero, è uno storico crocevia di civiltà tra Europa ed Asia. Andremo alla scoperta della sua ricca cultura e della leggendaria ospitalità georgiana, ci godremo la vita notturna di Batumi, la seconda città della Georgia, e faremo un tuffo nel verde che circonda la città.

Le foreste del parco di Mtirala, patrimonio dell'Unesco

La natura qui è incredibile nella sua diversità. Montagne con foreste pluviali distano dieci minuti dalle splendide spiagge delle Mar Nero. Ci sono anche alberi di bambù, grazie al clima subtropicale. Il parco nazionale di Mtirala fa parte del patrimonio mondiale dell'Unesco: qui incontriamo Mike Garforth, un esperto di foreste britannico che vive in Georgia da ultimi vent'anni.

Euronews
Il parco di Mtirala è tra i patrimoni naturali protetti dall'UnescoEuronews

"Queste foreste sono sopravvissute alle ere glaciali - dice Garforth -. Il resto dell'Europa è stato coperto da centinaia di metri di ghiaccio e le sue foreste sono state distrutte, così come tutta la fauna selvatica. Qui in Georgia tutto è sopravvissuto. Ci sono specie, che noi chiamiamo endemiche, che non si trovano da nessun'altra parte. La Georgia ha una storia molto ricca e di cui va fiera. La gente qui è calorosa, ospitale e molto legata alla famiglia. In Georgia si dice che un ospite è un dono di Dio".

Abbiamo sperimentato in prima persona l'ospitalità georgiana durante un supra, un banchetto tradizionale che può durare ore. Per prima cosa siamo stati accolti da un canto polifonico a più voci, ognuna con una propria melodia: questo canto è riconosciuto dall'Unesco come parte del patrimonio culturale mondiale.

Euronews
La Georgia ha una tradizione vinicola millenariaEuronews

A seguire, abbiamo assistito all'antico rituale dell'apertura del Qvevri, un vaso di terracotta usata per conservare e invecchiare il vino. "La tradizione vinicola georgiana risale a 8.000 anni fa ed è riconosciuta dall'Unesco - dice uno degli ospiti del supra -. Il tipo di uva è il Rkatsiteli, con cui si produce un vino bianco secco della Georgia".

La cucina dell'Agiaria è rinomata per i suoi sapori decisi e la varietà dei piatti, il più famoso dei quali è il khachapuri, un pane ripieno di formaggio.

Batumi, una città in trasformazione

La nostra prossima tappa è Batumi, la seconda città della Georgia. La storia della città risale ai tempi antichi ed è citata nelle opere del filosofo greco Aristotele. Nel corso del XIX secolo divenne un importante porto internazionale sul Mar Nero. Negli ultimi 10-15 anni la città si è trasformata, con la costruzione di grattacieli dall'architettura futuristica.

"Lo skyline di Batumi sta cambiando molto velocemente, ma allo stesso tempo si sposa con la natura e con l'autenticità della città e del suo fascino - dice Tornike Rizhvadze, presidente del governo dell'Agiaria -. È qualcosa che attrae tutti i tipi di viaggiatori. Abbiamo in cantiere progetti piuttosto ambiziosi".

Tra questi progetti ci sono il primo Centro mondiale del commercio della regione e un'isola artificiale a forma di palma. Quando il sole tramonta su Batumi, la città si illumina: è possibile godersi la vista sorseggiando un cocktali in uno degli eleganti rooftop bar della città.

Condividi questo articolo