This content is not available in your region

Bulgaria: a Sofia per lavoro nel 2022? Ecco cosa c'è da sapere

Bulgaria: a Sofia per lavoro nel 2022? Ecco cosa c'è da sapere
Diritti d'autore  Canva
Di Euronews

Con la riapertura dei viaggi nel 2022, Sofia potrebbe essere una delle destinazioni per una trasferta d'affari. Ecco una piccola guida su come sfruttare al meglio il tempo nella Terra delle Rose e nella capitale della Bulgaria.

Dove alloggiare?

Il centro di Sofia è ricco di siti storici e splendide strade alberate. I luoghi culturali abbondano e vale una visita più accurata l'ampio viale pedonale Vitosha Boulevard o la vibrante area NDK dove si trova il Palazzo Nazionale della Cultura.

Shutterstock
Palazzo Nazionale della Cutura - Centro Congressi di Sofia, NDKShutterstock

Questi quartieri presentano una vasta gamma di hotel convenienti, economici e accoglienti e il centro è anche noto per la sua vivace vita notturna. Ma se uno dei requisiti della scelta è quello di una maggiore tranquillità durante la notte, ci sono un sacco di posti eccitanti che si pacificano un po' prima di sera.
Il consiglio è quello di cercare di alloggiare nei vicini quartieri di Oborishte e Lyuben Karavelov.

Entrambe queste zone sono a pochi passi dal centro della città e hanno i loro vantaggi.

Oborishte è il luogo ideale per chi vuole che la sua permanenza sia resa più gradevole dalla presenza di verde, come il parco Zaimov, che ha il suo teatro, e il parco Doctors' Garden con il suo giardino di sculture.

Per un soggiorno più artistico, c'è la zona intorno a Lyuben Karavelov, che si estende dalla zona NDK al trendy Lozenets. È un luogo ideale per visitare le gallerie locali e i caffè pittoreschi.

Portare un cliente a una cena elegante?

Una volta terminate le riunioni e i seminari, potrebbe essere il momento di portare fuori un partner d'affari per una cena di lavoro.

L'itinerario consigliato porta di poco fuori dal centro, al Monumento allo Zar Liberatore.
Lo Zar Osvoboditel (come è conosciuto in bulgaro) è un imponente memoriale nel cuore del quartiere politico della città e si trova di fronte all'Assemblea Nazionale.

Canva
Il monumento allo Zar Liberatore in centro a SofiaCanva

Le ampie strade che circondano il memoriale sono punteggiate da una serie di ristoranti di alta classe che propongono di tutto: dai menu degustazione con rivisitazioni contemporanee della cucina tradizionale bulgara agli squisiti ristoranti europei moderni che offrono i migliori prodotti, dall'Italia alla Francia.

Cena d'affari? No, a tavola per piacere

Se l'obiettivo è quello di ritagliarsi una serata all'insegna del piacere culiario, Sofia dà la possibilità di assaporare la gastronomia locale e conoscere l'autentica cucina bulgara.

In ogni ristorante tipico, un pasto non è nemmeno iniziato senza un veloce bicchierino di rakia, seguito da un'insalata shopska composta da cetrioli, pomodori, cipolle e formaggio sirene bianco. Solo poi si è definitivamente pronti per le classiche delizie culinarie bulgare.

Canva
Un bicchierino di rakia e un'insalata shopskaCanva

Per gli amanti della carne, è essenziale provare il Kebapche, la risposta bulgara alle polpette. Il mix di carne e spezie a forma di salsiccia è spesso servito con patatine fritte. Tutto accompagnato da una birra per il perfetto pasto chill-out dopo il lavoro.

Anche i vegetariani non dovrebbero perdersi la versione senza carne del Gyuveche.
Servito nella pentola d'argilla in cui è cucinato, il gyuveche è il cibo da brunch per eccellenza: peperoni, cipolle e formaggi al forno sono sormontati da uno strato di uova. È sostanzioso, delizioso e il modo perfetto per iniziare una giornata in giro per Sofia a proprio piacimento.

Cosa fare nel tempo libero

Sofia è piena di siti storici che risalgono ai Traci.

Immergendoti nella storia, la Chiesa di San Giorgio è un luogo da non perdere.

Risalente al IV secolo, la rotonda in mattoni rossi è l'edificio più antico di Sofia. All'interno delle sue mura a cupola, sono presenti affreschi mozzafiato, tra cui un murale del 10° secolo raffigurante un angelo, che rappresentano l'età dell'oro del Primo Impero Bulgaro.

Canva
La Chiesa di San Giorgio a SofiaCanva

Gran parte della storia di Sofia è legata alla religione e altri siti affascinanti da visitare sono la Chiesa di Santa Nedelya, la Sinagoga di Sofia e la Moschea Banya Bashi.

Per una piccola escursione panoramica della città, la montagna Vitosha si trova a sud di Sofia. In estate si possono fare delle belle escursioni e in inverno si può anche passare un pomeriggio a sciare sulle piste. Come ci si arriva? Si prende la metropolitana fino alla stazione Vitosha a sud e poi si procede in autobus fino alla cima che domina la città.

Potrebbe essere nato come un viaggio di lavoro, ma quando la visita a Sofia sarà finita sarà la volta di prolungare il soggiorno per un po' di relax, approfittando delle sorgenti naturali presenti a Sofia sovrasta e che sono la fortuna delle tante spa cittadine.