This content is not available in your region

Green pass europeo, ma non troppo

euronews_icons_loading
Green pass europeo, ma non troppo
Diritti d'autore  Riccardo De Luca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Fronte comune, ma misure anti-Covid diverse all'interno dei Paesi dell'Unione europea. È stato introdotto il green pass europeo, ma questo da solo a volte non basta per spostarsi liberamente all'interno dell'Unione. Malta da metà luglio ha riaperto le frontiere anche ai non vaccinati, ma gli impone la quarantena.

La Germania invece testa chiunque entri nello Stato, da qualsiasi paese provenga e con qualsiasi mezzo. Una misura che tutto sommato che non dispiace ai viaggiatori.

A far paura non c'è solo il Regno Unito dove dilaga la variante Delta, ma anche le comunitarie Spagna, Malta e Irlanda sono diventate zone ad alto rischio.

In Corsica invece si dicono stufi delle nuove restrizioni del governo: le mascherine sono state reintrodotte anche all'esterno.

Martedì a Roma, si è tenuta la manifestazione IoApro, centinaia di persone sono scese in piazza non contro la vaccinazione in sé, ma contro l'obbligo del green pass per accedere ai locali al chiuso. Misura che sarà attiva a partire dal 6 agosto.